Menu
RSS

Toscana aeroporti quarto polo nazionale e la Thales annuncia nuovi investimenti

Con l'obiettivo di crescere oltre i 12 milioni di passeggeri l'anno il sistema aeroportuale toscano è al quarto posto in Italia, dopo Roma, Milano e Venezia, dà lavoro a duemila addetti e grazie ad oltre mille voli a settimana raggiunge 130 destinazioni. Lo ha sottolineato il presidente della Regione Toscana presente questa mattina a Firenze alla conferenza finale del Progetto Pitagora, la piattaforma integrata per la gestione delle operazioni aeroportuali, un investimento da quasi 9 milioni di euro, finanziato dalla Regione con un contributo di 3,7 milioni.

Soddisfazione è stata espressa per il fatto che il sistema sia stato testato all'aeroporto di Pisa, ricordando come la Regione abbia fatto ogni sforzo per superare i campanilismi toscani, aiutata in questo dalla forza pacificatrice del mercato che, con la creazione di Toscana aeroporti spa, ha permesso di offrire risultati interessanti sia per lo scalo pisano che per quello fiorentino.
Parlando dei fondi europei è stata manifestata contrarietà a concedere alle imprese finanziamenti che servono soltanto a pareggiare i bilanci, auspicando che gli investimenti che verranno attivati dai 563 milioni di euro erogati grazie al bando del Fesr, il Fondo europeo per lo sviluppo regionale, servano sia a consolidare le presenze delle aziende in Toscana, che a creare sviluppo. Si calcola che quei finanziamenti avranno un moltiplicatore 4, si trasformeranno cioè in investimenti per oltre 2.250 milioni di euro.
E tra gli investitori presenti, è stato l'amministratore delegato di Thales Italia, la multinazionale che opera nell'elettronica, nella difesa, nei sistemi aerospaziali, nel trasporto e nella sicurezza, ad annunciare nuovi investimenti in Toscana. La decisione è stata presa proprio grazie al successo del Progetto Pitagora, che ha creato nella multinazionale che ne è uno dei partner, un clima di fiducia nei confronti del territorio toscano. Così Thales sta discutendo di come portare in Toscana occupazione, competenze e collaborazioni con le università. L'Ad ha spiegato come la società consideri l'Italia come un centro per sperimentare soluzioni per le situazioni critiche, iniziando dagli aeroporti. A questo proposito ha richiamato le minacce dell'Isis agli scali di Milano e Roma garantendo che Thales farà investimenti nel settore della sicurezza aeroportuale.
Si è detto infine interessato ad investire anche nel porto di Livorno in soluzioni che riguardino i flussi operativi e nella gestione integrata della sicurezza.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter