Menu
RSS

Fapim fra le aziende di tradizione e successo

La Fapim Spa partecipa al progetto della Camera di Commercio di Lucca Lucca imprese di tradizione e successo (www.luccaimprese.it), per le imprese con oltre trent’anni di attività continuativa. Per l’azienda metalmeccanica di Altopascio l’invito a entrare nel novero delle più blasonate aziende lucchesi è arrivato con l’inizio delle celebrazioni per i 40 anni di attività e accolto con grande entusiasmo. La proprietà si è detta onorata di contribuire con i propri documenti storici a una ideale memoria della laboriosità e imprenditorialità lucchese. Per ulteriori informazioni: Irene Picilli mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..; cell. 335.6526250.

Leggi tutto...

Insieme per Altopascio provoca il Pd: “Cancellino anche le scritte vicine alla loro ideologia”

“Vedendo i consiglieri di opposizione di Altopascio armati di pennelli coprire delle scritte è sorta spontanea in tanti cittadini altopascesi una riflessione, ovvero che si tratta della prima volta in assoluto che queste persone hanno fatto qualcosa di positivo per il paese”. Sono parole di Insieme per Altopascio che lancia una provocazione al Pd che domenica scorsa aveva ripulito delle scritte fasciste i muri della scuola di Badia Pozzeveri. “Pur avendo qualcosa da ridire sulla qualità del lavoro, va apprezzato lo spirito che li ha animati. Ora ci auguriamo che proseguano nel loro percorso artistico, cancellando anche nei paesi e città a noi vicini scritte ugualmente brutte. Temiamo però che, essendo queste brutte scritte  più vicine alla loro ideologia politica, non ne faranno di nulla, perché c’è la bruttura politicamente corretta e quella cattiva, fascista”.

Leggi tutto...

Marchetti: "Basta spendere risorse pubbliche per i rifugiati"

"Ancora una volta in provincia di Lucca si sono dovuti sistemare 50 rifugiati. Qualche comune ha detto si, tanti hanno declinato l’invito. Fra di essi anche Altopascio, anche se ci è voluta la posizione di un sindaco di sinistra, che come noi ha detto no ai rifugiati, affermando che preferisce preoccuparsi delle situazioni di disagio del suo Comune, per trattare un argomento spinoso in modo trasparente e serio". Così il sindaco di Altopascio, Maurizio Marchetti, che prosegue: "Le  motivazioni che ha utilizzato il sindaco di Coreglia Amadei sono le stesse che ogni volta che mi viene chiesto ho a mia volta asserito : non ho luoghi ne risorse idonei a ospitare queste persone, ma, in ogni caso, se li avessi li utilizzerei per i tanti cittadini del comune di Altopascio che non  vivono un momento particolarmente felice"

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter