Menu
RSS

Sblocco della cassa in deroga, soddisfatta Cgil Toscana

Una boccata di ossigeno, così Daniele Quiriconi, segretario della Cgil Toscana, sullo sblocco della cassa in deroga annunciato oggi dalla Regione che ha autorizzato l'Ips al pagamento fino al 4 agosto. "La notizia dello sblocco dei pagamenti della cassa in deroga è una boccata di ossigeno per migliaia e migliaia di lavoratrici e lavoratori in condizione di incertezza e senza salario da piú di 6 mesi. È necessario adesso che i tempi di 'smaltimento' degli arretrati e il concreto pagamento da parte dell'Inps non facciano registrare ulteriori ritardi. L'obiettivo adesso è evitare nuove 'code' per i prossimi mesi e lavorare per una riforma universale degli ammortizzatori che abbia le risorse adeguate per essere tale. Certamente non possono essere sufficienti 1,5-2 miliardi come quelli annunciati nell'ambito della discussione sul Jobs Act, realizzati con una specie di partita di giro, attraverso il superamento dell'istituto della cassa in deroga stessa".

Leggi tutto...

Il Coordinamento Donne Cgil Toscana interviene sui femminicidi: "Servono formazione e pari opportunità"

"La cronaca di questa estate, che ci racconta delle troppe donne uccise barbaramente, ci dice che l'Italia è un posto in cui esistono ancora uomini che non concepiscono altro mezzo per rapportarsi e socializzare con le donne che non sia la violenza, in tutte le sue forme, nel possesso di donne e figli concepito fino all'estremo violento. Vogliamo denunciare, urlare con tutta la nostra forza il nostro no a tanta barbarie. Ma non basta". Così Anna Maria Romano del Coordinamento Donne Cgil Toscana, che aggiunge: "Non basta neanche la sola cronaca dei fatti, la conta agghiacciante che ci consegna il dato di una vera e propria mattanza. Bisogna guardare in faccia fino in fondo la questione e decidere di rimuoverne le cause profonde. Uno Stato civile non può che voler fare questo. Riconoscere il femminicidio come odioso fenomeno antisociale è un passo necessario per chiamare le cose con il proprio nome e prendere atto della realtà: la donna viene ancora uccisa 'in quanto donna'. E tanta violenza sulle donne non è frutto di raptus, ma dalle relazioni di genere".

Leggi tutto...

Scuole, 140 istituti senza dirigente scolastico

studentiCentoquattro scuole senza dirigente scolastico, 50 senza segretario amministrativo, 970 posti da docente di sostegno vacanti, 1.736 posti da docente comune vacanti. A Lucca, invece, sono 265 i posti di docenti vacanti, di cui, per la scuola dell'infanzia 20 per il sostegno e 32 per le docenze comuni.Nelle scuole primarie della Lucchesia sono vacanti invece 67 posti per il sostegno e altri 22 per la docenza comune. Per le scuole medie di primo grado, sono scoperti 41 posti per il sostegno e 58 per le docentze comuni. Alle scuole medie di secondo grado, vacanti 14 posti per il sostegno e 11 per le docenze comuni.Per settembre, sostengono i sindacati sulla base di questi dati, le scuole toscane rischiano di trovarsi nel caos. E' questo l'allarme che lanciano i sindacati. “Mentre c'è chi pensa di riformare la scuola, con ipotesi fantasiose di aperture estive e raddoppi di orario, la scuola dovrebbe essere messa in condizione di funzionare normalmente, già con le risorse e gli strumenti che ci sono. Ad un mese dall'inizio dell'anno scolastico esistono molteplici criticità del sistema, che minano, oramai da anni, il sereno avvio delle lezioni”, hanno spiegato Alessandro Rapezzi, segretario generale di Flc Cgil Toscana, e Gabriella Bresci, della segreteria di Flc Cgil Toscana. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter