Menu
RSS

Video choc dell'Isis sulla chat della classe, è polemica

  • Pubblicato in Cronaca

carabinieri industrialeIl video dura più di un lunghissimo minuto. Si vede un boia dell'Isis tagliare la testa ad un giovane, con una spada. Un lago di sangue. Poi il corpo viene trascinato in una fossa comune dove ci sono altri cadaveri: un cortometraggio dell'orrore che secondo il consigliere comunale di Gallicano Concreta e Solidale, Daniele Venturini, sarebbe finito sulla chat di Whatsapp di alcuni tredicenni, frequentanti la scuola media del paese. Una adolescente, dopo aver guardato quelle riprese, si è sentita male e ha vomitato, mentre altri hanno accusato malesseri per quello che avevano appena visto. Lo raccontano i genitori al consigliere d'opposizione che sul caso ha protocollato stamani (23 novembre) un'interpellanza al Comune di Gallicano, con la quale mette nel mirino il circolo culturale musulmano Al Baraka, che si trova in paese. Sull'onda dell'emotività per gli attentati di Parigi, a Gallicano è subito montata la polemica. "Il video in cui un giovane viene decapitato con una spada in un lago di sangue in puro stile Isis – sostiene Venturini – è stato postato nella chat da un ragazzo musulmano di 13 anni, che frequenta il centro con il padre. So che il giovane si è scusato con la classe, insieme al genitore ma questo non basta: cose del genere non devono accadere, e il Comune ha il dovere di spiegare se quel centro è o no un luogo di culto e cosa vi accade all'interno: lo frequentano tantissimi giovani per imparare l'arabo e basta mettersi davanti all'ingresso per capire che lì dentro pregano, almeno cinque volte al giorno".

Leggi tutto...

Lucca, presidio di Torpedo: "Parigi, stop a Isis e a guerre della Nato"

U20151120 182447 resizedn presidio contro l'Isis ma anche per dire no alle guerre della Nato. L'iniziativa firmata da Torpedo Lucca si è invece schierata a favore del popolo curdo, l'unica forza di terra che è impegnata, finora, a contrastare i miliziani del sedicente Stato islamico. I giovani hanno ribadito le loro posizioni oggi pomeriggio (20 novembre) organizzando un presidio sotto il loggiato di Palazzo Pretorio. Ma non c'erano soltanto ragazzi, anche adulti si sono fermati e hanno partecipato alla manifestazione, confrontandosi sui tragici fatti di Parigi. Al termine del presidio, alcuni striscioni che sono stati stesi a palazzo Pretorio, sono stati portati sotto la prefettura di Lucca.

Leggi tutto...

Lucca, anche Torpedo in piazza contro l'Is

Anche Torpedo Lucca scende in piazza contro l'Isis. Per dire no al terrorismo, dopo gli attentati terroristici di Parigi, i giovani si danno appuntamento venerdì (20 novembre) alle 17,30 per un presidio in piazza San Michele. Una manifestazione contro lo Stato Islamico ma anche "contro le guerre imperialiste della Nato, al fianco del popolo curdo. Con il cuore a Parigi e a Kobane, rilanciamo una lotta internazionale contro Isis e contro l'imperialismo occidentale".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter