Menu
RSS

Pescaglia, sì all'unanimità all'ordine del giorno sull'attentato di Parigi

Approvato all'unanimità, dal consiglio comunale di Pescaglia, un ordine del giorno promosso dal sindaco Andrea Bonfanti sull'attentato di Parigi al settimanale satirico Charlie Hebdo, che ha causato 12 vittime, "A poche ore dall'assalto terrorista a Parigi - si legge nel testo approvato - dove tre uomini armati di kalashnikov e un lanciarazzi hanno ucciso 12 persone, poliziotti, giornalisti, un economista, il direttore, i vecchi vignettisti famosi in tutto il mondo del giornale satirico Charlie Hebdo, il consiglio comunale di Pescaglia esprime la ferma condanna di tale atto esecrabile ed il cordoglio per le famiglie delle vittime e la vicinanza al popolo francese tutto”.
“Il bersaglio di tale attacco è stato la libertà e la democrazia - prosegue il testo - Non tanto la democrazia delle istituzioni ma la democrazia dei diritti che si traduce nel nostro vivere quotidiano. Nasce a questo punto il dovere di difendere non soltanto noi stessi ma anche il nostro modo di vivere, di amministrare, la libertà di portare a scuola i nostri figli, di credere nel loro futuro, di accompagnarli in una qualsiasi chiesa o in un museo, di riunire le nostre assemblee. E di difendere la libertà di espressione di ognuno secondo quella massima attribuita al filosofo Voltaire, ma in realtà della biografa e saggista Evelyn Beatrice Hal, che recita difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo. A questi attacchi si risponde solo con maggiore integrazione e tanto coraggio. Il coraggio di non cedere ai facili populismi, per cui si fa di ogni erba un fascio e si trascina tutto all'interno di una guerra tra confessioni religiose. Se si cedesse a questa tentazione l'avremmo data vinta a loro. Je suis Charlie Hebdo".

Leggi tutto...

Attentato a Charlie Hebdo, Lucca e la Toscana solidali con la Francia

bandiereE' di dodici morti tra giornalisti e vignettisti il bilancio dell'attentato che ha scosso la Francia, messo a segno al settimanale satirico Charlie Hebdo questa mattina. Anche dalla Toscana arrivano messaggi di condanna oltre che di solidarietà alla redazione e alla Francia. "L'attacco terroristico di Parigi alla sede del giornale satirico Charlie Hebdo che è costata la vita a 12 persone e che ha fatto numerosi feriti, giornalisti e poliziotti, è un attacco alla libertà e non solo alla libertà di stampa, un attacco non solo alla Francia, all'Europa e al mondo, alla civiltà": così Alessio Gramolati segretario generale della Cgil Toscana. "Il nostro primo pensiero - continua -, va alle famiglie delle vittime, al loro dolore, a loro esprimiamo il nostro cordoglio". "Il nostro impegno per la libertà di stampa, per la democrazia, per la cultura della vita contro quella della morte - conclude Gramolati - non verrà mai meno". "Sono scioccato per quanto avvenuto a Parigi - scrive su Facebook il sindaco di Capannori, Luca Menesini - La libertà prima di tutto. Libertà di stampa, di espressione e di satira". Indignazione e vicinanza alle famiglie delle vittime anche dal senatore del Pd, Andrea Marcucci che stasera ha anche partecipato ad una manifestazione di solidarietà a Roma in piazza Farnese.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter