Menu
RSS

Coldiretti: "Prodotti Bio, bene invito a controlli di Corte Conti Ue"

bioArriva la nuova edizione di FirenzeBio, da domani (15 marzo) a domenica (17 marzo) e "con singolare coincidenza, arriva anche la raccomandazione della Corte dei Conti europea che invita a rafforzare i controlli sui prodotti biologici importati che nel 2018 hanno raggiunto il quantitativo record di 3,4 miliardi di chili, 415 milioni dei quali arrivano dalla Cina che è il principale fornitore". E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare la relazione speciale della Corte dei Conti Ue su Il sistema di controllo per i prodotti biologici pubblicata oggi (14 marzo).
“Si tratta di un pronunciamento importante per l’Italia dove nel 2018 si è registrato un aumento del 10% negli acquisti di alimenti biologici che peraltro finiscono nel carrello del 64% degli cittadini del Belpaese, tra i quali un 22% li acquista regolarmente e un 42% qualche volta secondo l’indagine Coldiretti/Ixe. Ma l’Italia è anche leader europeo nel numero d’imprese che coltivano biologico con quasi 65mila aziende (64mila 210) su 1milione e 795mila e 650 ettari di terreno che – sostiene la Coldiretti - subiscono la concorrenza sleale delle importazioni extracomunitarie”. Con l’aumento dell’interesse per il biologico infatti, è cresciuto anche il rischio frodi con le notizie di reato che sono quintuplicate rispetto all’anno precedente secondo un’analisi Coldiretti su dati Icqrf, con 88 notizie di reato nel 2018 rispetto alle 19 nel 2017, in molti casi inerenti a falsi prodotti biologici importati dall’estero.

Leggi tutto...

Kme, anche Coldiretti dice no a pirogassificatore

KME7Anche dalla Coldiretti arriva il no al progetto di pirogassificatore alla Kme.
Gli agricoltori bocciano il progetto ed è una bocciatura senza sconti motivata da una serie di osservazioni presentate alla Regione Toscana da Coldiretti preoccupata per gli effetti su agricoltura, salute ed ambiente. Secondo la principale organizzazione agricola la quantità di diossine che si prevede in termini di deposizione al suolo è oltre sei volte maggiore delle linee guida per la tutela della salute indicate dall’autorità europea per la sicurezza alimentare. Ma non è l’unica osservazione presentata dal presidente di Coldiretti Lucca, Andrea Elmi preoccupato per la salvaguardia dell’ambiente e di centinaia di posti di lavoro. Nel raggio di tre chilometri da dove dovrebbe sorgere l'impianto, secondo il piano di Kme, operano 109 aziende che diventano poco meno di 500 se si considera tutta la vallata della Garfagnana e Media Valle.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter