Menu
RSS

Mariani (Pd): "Importanti effetti per il territorio dal collegato ambientale della legge di stabilità"

"Dare forza all'economia italiana sostenibile e di qualità, tutelare l'ambiente e fare dell'innovazione, dei talenti e della bellezza del nostro paese il volano da cui far partire il rilancio: l'approvazione alla Camera del collegato ambientale alla legge di stabilità 2014 è un passo importante per mettere l'Italia nelle condizioni di costruire uno sviluppo durevole e di superare la dimensione dell'emergenza nella cura dell'ambiente". La pensa così l'onorevole Raffaella Mariani del Pd che commenta: "La definizione di questa nuova agenda avrà effetti rilevanti anche per il nostro territorio: oltre al mantenimento della sede operativa dell'Autorità di Bacino del Serchio, il provvedimento prevede misure che riguardano il settore lapideo. L'obiettivo è quello di favorire il riciclo e il riutilizzo in ambito edilizio dei materiali di scarto della lavorazione del marmo, dei graniti e delle pietre non contenenti sostanze pericolose ma fino ad oggi destinati al ciclo dei rifiuti, che costituiranno invece nuove opportunità di impresa e di occupazione. Gli enti e le istituzioni locali saranno poi chiamati a collaborare alla costruzione di un programma nazionale di mobilità sostenibile per i tragitti casa/scuola – lavoro, progetto cui è destinato un fondo di 35 milioni di euro".
"Chiave del provvedimento - spiega l'onorevole - è proprio la green economy, espressione che per la prima volta appare nel titolo di una legge dello Stato. In Italia si contano 340mila imprese e 3 milioni di posti di lavoro green: insieme alla riforma delle agenzie ambientali e all'introduzione dei reati ambientali, queste disposizioni guardano al futuro, sostenendo lo sviluppo di aziende che scommettono sull'innovazione nel rispetto dell'ambiente. Tra le misure più importanti si registrano l'introduzione di criteri sulle certificazioni ambientali negli appalti pubblici, il sostegno ad acquisti ed appalti verdi, i provvedimenti per il recupero e il riuso dei materiali destinati a rifiuto, il riordino dei distretti idrografici e gli interventi sul trattamento dei rifiuti. Scelte che complessivamente disegnano un quadro su cui innestare una strategia nazionale per fare dell'economia verde la punta di diamante di un'Italia in grado di essere nuovamente competitiva ad alto livello, guardando all'ambiente non più come ad un vincolo ma come ad una risorsa straordinaria".

Leggi tutto...

Nasce la società Due Mari, Toscana, Umbria, Marche e Anas firmano la costituzione

Una strada che colleghi il Tirreno all'Adriatico con una percorrenza di poco superiore alle due ore, che in Toscana avrà il suo sbocco a Rosignano collegando la Toscana settentrionale attraverso il corridoio tirrenico alle province settentrionali della Marche. Si tratta della strada dei Due Mari un improtante colelgamento commerciale anche a livello europeo. Gli Etruschi la avevano già fatta nel terzo secolo avanti cristo e in tempi più recenti se ne parla dal secondo dopo guerra. Ora però la realizzazione dell'importante corridoi commerciale che servirebbe anche la Toscana settentrionale mettendola in rete con gli ambiti adriatici della Marche attraverso l'Umbria settentrionale, sembra essere un po' più vicina. I governi regionali di Toscana, Umbria e Marche oggi a Roma firmano l'atto di costituzione di Centralia - Corridoio Italia Centrale spa, la società fondata da Toscana, Marche e Umbria, le tre regioni attraversate dal tracciato del corridoio E78. Al nuovo soggetto che avrà lo scopo di realizzare il corridoio dei Due Mari parteciperà anche Anas

La firma del documento, che costituisce la nuova società di scopo, si volgerà al ministero delle infrastrutture e trasporti, parteciperanno per la Toscana ci sarà l'assessore Vincenzo Ceccarelli, il ministro Maurizio Lupi, il viceministro Riccardo Nencini, il presidente di Anas Pietro Ciucci e rappresentanti di Umbria e Marche.

"La costituzione della società di progetto – sottolinea Ceccarelli - è un passo decisivo verso il completamento di un'opera davvero fondamentale per i territori che attraversa e non solo. Il completamento della Due Mari consentirà di inserire la Toscana nel cuore di uno dei collegamenti trans-europei, il Ten-t, su cui si fonda la strategia continentale di sviluppo della mobilità delle merci, oltre che delle persone. Nella compagine sociale di Centralia – prosegue - ci sono tutti i soggetti necessari per valutare la fattibilità del progetto di partenariato pubblico-privato che dovrebbe consentire di superare gli ostacoli che hanno per decenni impedito di intravedere una prospettiva reale di completamento dell'opera. Con la costituzione della società, si formalizza
l'impegno di regioni, ministero e Anas: il miglior modo – conclude - per testimoniare la volontà di tutti nel ricercare la soluzione che consenta di realizzare l'obiettivo che abbiamo condiviso".

Leggi tutto...

Pioggia di euro per la viticoltura toscana

Artea ha erogato, tra il 2013-14, 18 milioni per riconvertire e rinnovare gli impianti viticoli. L’agenzia regionale per l’erogazione in agricoltura infatti ha esaminato 907 domande che equivalgono a una richiesta di 29 milioni di euro di contributo. Di queste circa 40 non sono state ritenute ammissibili, alla fine La regione ha evaso con le risorse stanziate per il biennio 2013-14 540 domande per il settore vinicolo le circa 350 domande ammissibili, ma rimaste inevase saranno finanziate nella prossima campagna di Artea per sostenere i produttori di vino.
"La Toscana e Artea – commenta soddisfatto l'assessore all'agricoltura e foreste, Gianni Salvadori – hanno fatto centro anche quest'anno, dimostrando ancora una volta la capacità di spendere bene le risorse comunitarie a vantaggio dell'agricoltura toscana".
Artea ha inoltre erogato due milioni e 77mila a 1646 aziende euro come sostegno ai produttori che stipulano assicurazioni sul raccolto di uve da vino.
Infine è stata erogata la somma complessiva di 32mila 840 euro a sostegno degli apicoltori e un milione e 461 mila euro per i programmi operativi nel settore dell'ortofrutta.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter