Menu
RSS

Confartigianato, un fondo di bilateralità per le imprese

Confartigianato informa le aziende che a partire dal primo aprile scorso è entrato in vigore il comma 19 dell'articolo 3 della legge 92 del 2012, che prevede “per i settori, tipologie di datori di lavoro e classi dimensionali comunque superiori ai quindici dipendenti, non coperti dalla normativa di integrazione salariale” che, tutte le aziende, con almeno 16 dipendenti possano aderire: al Fondo di bilateralità dell’artigianato così come previsto nell’accordo Interconfederale del 31 ottobre 2013. In questo caso la quota da versare all’Enba sarà di 125 euro annui per ciascun dipendente e comprende la quota inscindibile di contribuzione al Fsba. Attraverso tale versamento le aziende avranno soddisfatto l’obbligo di legge, vale a dire quello di dotarsi di un modello di ammortizzatore sociale a tutela dei propri dipendenti.

Leggi tutto...

Rumore, Arpat: “Il Comune è il primo a dover fare controlli”

movidaluccaE' il Comune che, per primo, devo controllare il problema dell'inquinamento acustico. Anche attraverso specifici regolamenti, che l'amministrazione può adottare potenziando il ruolo della polizia municipale. A sottolinearlo è la stessa Arpat, che interviene nel dibattito ancora aperto sulla questione del regolamento regionale e delle limitazioni alle deroghe alla musica. “In queste ultime settimane - sottolinea Arpat - in vari comuni si stanno approntando nuovi regolamenti per regolare le attività in deroga ai limiti dovendo tener conto del regolamento della Regione Toscana. Arpat è intervenuta a più riprese per chiarire i contenuti dello stesso regolamento e la stessa Regione Toscana ha predisposto delle risposte a domande frequenti per aiutare i comuni a ben interpretare la norma.
Dal dibattito presente sui giornali appare evidente come se da un lato si cerchi attraverso incontri tra le parti, si veda ad esempio il tavolo in Prefettura a Lucca, di trovare soluzioni per lo sviluppo di attività ricreative e musicali senza compromettere il riposo dei residenti, dall’altro le proposte di regolamento di alcuni comuni sembrano limitare l’azione della polizia municipale”.

Leggi tutto...

Chiesa di S. Giovanni, un gioiello restituito alla città

foto-17Come avevamo anticipato ieri (Legg l'articolo) la chiesa di San Giovanni e Reparata ha riaperto le sue porte questa mattina (16 aprile) interamente restituita a nuovo dopo i lavori di ristrutturazioni resisi necessari a partire dal terremoto del giugno scorso. I lavori, eseguiti dalla Nannini Costruzioni Srl, con il progetto dello studio di ingegneria Dpingegneria degli ingegneri Matteo Pierami e Alessandro Dami, si sono conclusi con undici giorni d’anticipo sulla tabella di marcia (92 giorni a fronte dei 103 previsti nel cronoprogramma originario), in modo da restituire la Chiesa alla città, fedeli e turisti, per le festività pasquali. Il costo complessivo dell’intervento, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, si attesta sui 300mila euro: “Sono stati spesi meno soldi di quelli messi in preventivo (500mila euro, ndr) – osserva l’ingegner Pierami – e grazie ad alcune varianti al progetto originario abbiamo potuto dirigere la spesa su altri interventi rilevanti, compiendo inoltre una prova di carico non richiesta dal Genio Civile, la quale ha fornito risposte più che rassicuranti perché materassi pieni d’acqua, del peso di 15 tonnellate, sono stati apposti su un’impronta di 6 metri per 5 e, a fronte di una deformazione prevista di 18 millimetri, la flessione è stata solo di 5, e l’intero immobile è stato rimesso a lucido: sono state tolte le scritte vandaliche all'esterno e, all'interno, le  pulizie sono state effettuate anche a 17 metri di altezza”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter