Menu
RSS

Confagricoltura: "Siccità e gelo, gravi danni ai raccolti"

Tonioni"Purtroppo rispetto alle previsioni, che già non erano rosee, il raccolto della stagione si è dimostrato ancora più ridotto. Anche le zone che sembravano essere state meno colpite ​ d​a gelate e siccità​ ​hanno registrato danni importanti e il raccolto è andato perduto. Stiamo parlando di un calo che riguarda la nostra regione di circa il 50 per cento della produzione rispetto alla media stagionale con punte fino all'80 per cento. Possiamo parlare di circa 250 mila quintali di produzione in meno che equivalgono a circa 25 milioni di euro persi. Il prodotto più colpito è la mela con il 35 per cento di danni per la produzione di mele 'precoci' e il 60 per cento per le mele tardive". E' quanto dichiarato da Antonio Tonioni, presidente della sezione di prodotto ​o​rtofrutta di Confagricoltura Toscana, che fa il bilancio del raccolto. "Attendiamo la formalizzazione dello stato di calamità da parte della Regione Toscana già molto in ritardo rispetto alla situazione ormai compromessa di numerose aziende del territorio".

Leggi tutto...

Un'anguria da record nel negozio di ortofrutta

IMG 6725Un'anguria da record. E' quella che fa bella mostra di sè nell'ingresso del negozio Ortofrutta - Lucca Centro di piazza del Salvatore, in centro storico. Un frutto del peso complessivo, come rileva il cartellino apposto sulla cesta che lo accoglie, di 55 chili. Un regalo della natura che però, non è destinato a rimanere lì come se fosse in un museo. Per gli eventuali interessati, insomma, basta farsi avanti, anche se, nel caso, non sarebbe una spesa per tutte le tasche.

Leggi tutto...

Troppi antiparassitari, ammenda a produttore pesche

  • Pubblicato in Cronaca

peschePesche troppo cariche di antiparassitari e scatta la sanzione. A finire nel mirino prima della Asl 2 e poi della procura della repubblica è stata un'azienda che produce pesce a Giugliano in Campania e che le vende all'ingrosso. I frutti che contenevano una quantità di antiparassitari eccessiva e nociva per la salute umana come ha dimostrato la Asl 2 al termine della analisi di laboratorio, venivano commercializzate da un'azienda lucchese al mercato di Pulia. Il commerciante lucchese, che ha dovuto dimostrare la sua estraneità alla coltivazione dei frutti, le aveva acquistate al mercato ortofrutticolo di Firenze per poi rivenderle a Lucca. Alla fine delle indagini attraverso un decreto penale, il produttore campano è stato condannato a una multa di oltre 2500 euro. Le sostanze che si trovavano nelle pesche in quantità eccesiva rispetto a quanto consentito dai tabellari dell'agricoltura, contengono molecole che servono a proteggere il frutto da insetti e parassiti, garantendone una più lunga conservazione e una migliore riuscita alla coltivazione rendendo le pesche più appetibili per il loro aspetto sui mercati, queste sostanze, che vengono assorbite da tutta la pianta però, se in eccesso, diventano nocive anche per la salute umana. (g.m.)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter