Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - Economia e finanza

Cei (Easy fund consulting): “Dal decreto Sostegni bis nuovi contributi a fondo perduto”

Riguardano le imprese con ricavi fino a 15 milioni di euro

Novità importanti nell’iter di trasformazione in legge del cosiddetto Decreto Sostegni bis. Sarà infatti introdotto un nuovo contributo a fondo perduto per imprese e professionisti con ricavi fino a 15 milioni di euro.

“Sostanzialmente si allarga la platea dei beneficiari che prima si fermava ai ricavi fino a 10 milioni – spiega Lido Cei, amministratore di Easy Fund Consulting, realtà leader nella finanza agevolata – adesso si passa a 15 con alcune modifiche non nei requisiti ma nella misura del contributo”.

Per la perdita ricavi nel 2020 rispetto al 2019 spetta un indennizzo pari al 20% della differenza fra fatturato medio mensile 2020 e quello 2019, mentre per la perdita ricavi da aprile 2020 a marzo 2021 rispetto ai 12 mesi precedenti, se le imprese scelgono di parametrare il contributo a questo periodo, chiedendo anche il fondo perduto basato sul 2020, prendono un indennizzo pari al 20% calcolato sulla differenza di fatturato medio mensile, che sale al 30% se non hanno mai preso il contributo sull’intero 2020. Si attendono ancora le modalità specifiche di richiesta.

“Monitoriamo costantemente la situazione – continua Lido Cei, Easy Fund – perchè queste, come altre misure, sono opportunità fondamentali per le imprese per poter ripartire, ma servono professionalità e strategie ben precise per cogliere al meglio. Le imprese ed i professionisti, come quelli del nostro team, devono a lavorare insieme per raggiungere il comune obiettivo di tornare a crescere il prima possibile. Per far questa la finanza agevolata deve diventare non un’esperienza isolata ma una vera e propria strategia aziendale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.