Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - Economia e finanza

Nuovo look per l’Hotel Napoleon grazie al bonus edilizia

Per ottenere le agevolazioni preziosa la consulenza di Idea Service ed Easy Fund Consulting

Cantiere aperto all’Hotel Napoleon a Lucca per il restyling completo della storica struttura alberghiera.

Si tratta di uno dei primi cantieri aperti grazie ai bonus per l’edilizia che rappresentano il vero strumento di ripartenza non solo per il settore ma per l’intero sistema economico del nostro paese e di conseguenza dei singoli territori. I Bracciotti, storica famiglia versiliese da sempre protagonista del mondo dell’accoglienza alberghiera, proprietaria del Napoleon dal 2007, è riuscita a cogliere questa opportunità.

Completo rifacimento della facciata e degli esterni e nuova e suggestiva illuminazione, il Napoleon che risorgerà dalle impalcature una volta terminati i lavori sarà un hotel totalmente rinnovato. Per riuscire a cogliere l’occasione storica di finanziamenti ed agevolazioni messe in campo a livello nazionale ed europeo è necessario, come nel caso del Napoleon, programmare, pianificare gli investimenti a medio termine, ed avere professionisti in grado di seguire tutte le fasi e la relativa documentazione.

“In questo caso l’intervento usufruirà del bonus al 90% per le facciate – spiega Lido Cei di Idea Service ed Easy Fund Consulting, start up dedicata proprio alle opportunità della finanza agevolata e ai bonus – ma stanno aprendo i cantieri anche per il superbonus 110% a cui lavoriamo da più di un anno con la nostra squadra di professionisti creata appositamente, perchè su questi temi non si può improvvisare e le opportunità si trasformano in cantieri solo se si lavora con metodo e competenze”.

Il cantiere del Napoleon restituirà alla città di Lucca e ai turisti una struttura rinnovata che contribuirà a far crescere la qualità dell’offerta turistica del territorio, in vista delle riaperture e della possibilità di tornare, si spera quanto prima possibile, a viaggiare e a visitare le città d’arte come Lucca. Un effetto collaterale non da poco dei bonus e delle agevolazioni previste in questi mesi e che saranno ulteriormente potenziati dal Recovery Fund, contenuto nel NextGenerationEu.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.