Quantcast

Edilizia, Cei: “Le agevolazioni ci sono ma bisogna saperle intercettare” video

Il consulente di Easy fund: "Ecco perché forniamo una consulenza dalla A alla Z alle piccole e medie imprese"

Agevolazioni per l’edilizia, i consigli del consulente Lido Cei alle piccole e medie imprese.

Lido Cei foto nuova

“Le agevolazioni ci sono, i proprietari hanno la possibilità di intervenire in modo molto vantaggioso sui propri immobili, le imprese edili di aumentare il loro lavoro – spiega l’amministratore di Easy fund consulting -. Tutto perfetto ma spesso il meccanismo si blocca per la complessità dell’iter burocratico che si lega alle diverse detrazioni fiscali, soprattutto quando è l’impresa che deve farsene carico per arrivare al così detto sconto in fattura che fa risparmiare il cliente finale. Se le grandi aziende del settore hanno la possibilità e i mezzi per attrezzarsi le piccole e medie imprese rischiano di restare fuori dal meccanismo perdendo grandi occasioni di crescita. Ecco perché realtà da sempre impegnate nella consulenza per la finanza agevolata hanno creato appositi team di lavoro, formati da esperti in grado di gestire tutta la parte burocratica legata all’ottenimento dei benefici fiscali, siano essi derivanti dal superbonus 110 o da altri tipi di agevolazioni come sismabonus, ecobonus, bonus facciata o bonus ristrutturazioni”.

È il caso di Easy Fund Consulting, start up nata dall’esperienza di Idea Service e del suo amministratore Lido Cei, in grado di offrire proprio questo tipo di risposta alla domanda crescente di consulenza completa in materia.

“Il nostro lavoro consiste nell’assistere l’impresa esecutrice dei lavori a partire dalla predisposizione dei contratti di appalto – spiega Lido Cei – proseguendo con l’analisi della documentazione e l’assistenza nella predisposizione di tutti i documenti nel modo corretto che la legge richiede per maturare il credito. Infine, forniamo il visto di conformità che certifica il credito di imposta che poi andrà ceduto. Insomma una consulenza dalla A alla Z che non lascia le imprese dell’edilizia da sole nel difficile labirinto normativo e burocratico”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.