Quantcast

Scrivere è esprimersi, parola di Alessio Del Debbio

Se chiedessimo “cos’è per te scrivere?” a cento scrittori diversi, riceveremmo cento risposte diverse, perché la scrittura, al pari di altre forme d’arte, è qualcosa di personale, che ogni autore sente come propria e a cui si approccia con modalità diversa. C’è chi scrive per piacere, chi per lavoro, chi per denaro, chi per intrattenere amici e lettori, ma tutti la reputano una forma d’espressione, ed è forse questo che diversifica lo stile e le atmosfere di ogni scrittore. Il modo in cui ognuno arriva a prendere coscienza di sé, del messaggio che vuol trasmettere e del modo in cui veicolarlo: quel modo, sì, proprio quello lì, da mettere su carta.

È un percorso difficile, nient’affatto immediato, fatto di prove e cancellature, di idee, progetti e bozze, ma non necessariamente solitario. Non in tutte le sue fasi, quanto meno.
Oggi, grazie alle nuove tecnologie e all’aumentare di luoghi di ritrovo, come biblioteche, centri culturali e sedi di associazioni, gli scrittori hanno una grande possibilità, quella di confrontarsi, parlare con altri appassionati, togliersi dubbi e avere risposte. Aspetto questo da non sottovalutare, soprattutto in una società fortemente competitiva e in un ambiente, quello editoriale, poco paziente.
Ecco, noi dell’associazione Nati per scrivere crediamo in questo gioco di squadra, nella bontà e nell’efficacia di un sano confronto produttivo. Del resto, i soci fondatori si sono conosciuti proprio a un laboratorio di scrittura, che hanno frequentato a più riprese e in più versioni, forti di quello stimolo continuo che li ha investiti fin dal primo incontro.
Crediamo che scrivere non debba essere per forza un mestiere solitario, che ci sia spazio per il confronto e per il dialogo, soprattutto nella prima fase, quella creativa. Crediamo nella passione, nel dare libero sfogo alla fantasia di ognuno di noi, senza limiti o costrizioni, di stile o di genere. E crediamo che sia piacevole trascorrere qualche ora in compagnia di altri scrittori, persone che parlano la nostra stessa lingua, con il loro bagaglio di sogni e progetti da mettere su carta. Perché il confronto obbliga alla riflessione, la riflessione a mettersi in gioco, in un circolo stimolante e sempre produttivo. Scrivere per vivere, vivere per scrivere.
Il programma di tutti i nostri laboratori e workshop, giornalieri e settimanali, è consultabile sul nostro sito e siamo sempre disponibili per consigli e informazioni. Martedì (5 marzo) inizierà il nostro nuovo laboratorio di scrittura e lettura creativa a Lucca, ospitato dal consultorio La famiglia, in via del Fosso, un’occasione per lavorare insieme alla stesura di un racconto breve. E anche per tirare fuori, ognuno dal suo cassetto, quel vecchio manoscritto a cui avevamo iniziato a lavorare tempo fa, ma che non abbiamo mai completato… chissà che questa non sia la volta buona?

Alessio Del Debbio
presidente associazione Nati per scrivere

Contatti. L’associazione culturale Nati per scrivere nasce nel 2016, da un gruppo di appassionati lettori, decisi a promuovere la cultura del libro e a valorizzare gli scrittori emergenti, soprattutto locali. Organizza eventi e incontri letterari, reading e laboratori di scrittura creativa. La sede è in piazza Diaz 10, 55041 Camaiore (Lucca). Riceviamo solo su appuntamento. Pagina Fb Nati per scrivere: http://www.facebook.com/natiperscrivere; Sito: http://www.natiperscrivere.webnode.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.