Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Riforma Camere di Commercio, presidio dei lavoratori e dei sindacati a Firenze

Domani (3 marzo) alle 15 in via Cavour a Firenze, sotto la sede della Prefettura, si terrà un presidio dei lavoratori delle Camere di Commercio della Toscana. La manifestazione è promossa da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Toscana. Oltre ai lavoratori diretti, parteciperanno anche quelli dell’indotto e delle aziende speciali. Le principali richieste dei sindacati riguardano la necessità che il decreto delegato che il governo si accinge a varare non penalizzi i lavoratori del sistema camerale e i servizi resi alle imprese ed al territorio.

La preoccupazione tra i lavoratori è molto forte perché, nelle bozze circolate in queste settimane, si prevederebbe un taglio del personale che in Toscana potrebbe riguardare oltre 200 persone solo tra i lavoratori diretti e di altrettanti lavoratori che operano nelle aziende speciali e nell’indotto, senza peraltro prevedere alcuna clausola di garanzia di ricollocamento (in tutto, dunque, sono circa 400 i lavoratori a rischio). “A questo si aggiunga il timore – dicono i sindacati – che il decreto provveda ad un sostanziale svuotamento delle funzioni e del ruolo delle Camere di Commercio, con un evidente danno per i territori e per le imprese in termini di servizi e garanzia di legalità, specie in un sistema economico e produttivo fondato sulla piccola e media impresa come quello toscano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.