Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Legge forestale, consiglio regionale approva modifiche

Più informazioni su

Approvate alcune modifiche alla legge forestale e alla legge sul demanio e sul patrimonio della Regione. La proposta, che tende ad adeguare la legislazione toscana al rinnovato quadro normativo, ha avuto il via libera a maggioranza dall’aula consiliare.

Ad illustrare il testo è stato il presidente della commissione affari istituzionali, Giacomo Bugliani, che ha sottolineato come le modifiche siano introdotte “per adeguare le due leggi al nuovo quadro generale sugli appalti pubblici” e ha aggiunto che “si disciplinano alcune ipotesi nelle quali si potrà procedere alla vendita di beni immobili a trattativa diretta, senza ricorrere all’avviso pubblico”.
La vendita di beni immobili a trattativa diretta, senza avviso pubblico, è prevista nel caso di enti pubblici che richiedono un immobile per motivi d’interesse pubblico; nel caso di vendita di beni per i quali l’offerta al pubblico è andata deserta; nel caso di vendita d’immobili di valore non superiore a 50 mila euro; nel caso di vendita di quote indivise di beni immobili; nel caso di vendita di fondi parzialmente o totalmente interclusi; nel caso di vendita di diritti reali su immobili di proprietà regionali.
La proposta di legge, inoltre, tiene conto delle indicazioni impartite dalla giunta toscana per l’acquisizione di alcune opere pubbliche nell’inventario generale regionale, specificando quali atti sono necessari.
Il portavoce dell’opposizione, Claudio Borghi, si è detto in disaccordo con la proposta di legge chiedendo di essere “molto cauti rispetto alla cessione di parti di demanio o di patrimonio perché uno dei modi in cui si può far danno è cedere sotto valore qualcosa che invece valore ha”. Borghi si è detto anche contrario “all’ipotesi della trattativa diretta” pur riconoscendo al disegno di legge “qualche elemento positivo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.