Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Contributi ai consorzi di bonifica, Fratoni risponde a Donzelli

In risposta all’interrogazione del consigliere Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia) sui consorzi di bonifica, l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni ha precisato, durante la seduta d’aula di questa mattina (11 ottobre) i coefficienti per determinare in concreto l’ammontare dei singoli tributi con riferimento ai singoli immobili e al beneficio ricevuto dall’attività del consorzio.

Quindi ha risposto sui motivi per cui il contributo in alcuni casi è stato richiesto per la prima volta nel 2007; e sulla ragione per cui, nel corso degli anni, in assenza di significative mutazioni catastali, l’importo è comunque variato per i medesimi immobili. “Se nel corso del tempo l’area in cui ricade la proprietà immobiliare assume caratteristiche più gravose dal punto di vista del rischio idraulico – ha detto tra l’altro Fratoni – appare inevitabile che vari l’importo totale del contributo”. L’interrogazione chiedeva anche la motivazione alla base della richiesta del contributo obbligatorio per gli immobili che si trovano in aree molto distanti dai corsi d’acqua e in quale maniera sono stati individuati i “vantaggi specifici e diretti agli immobili” pur in assenza di stime o perizie. “La quota consortile a carico di ogni immobile ripartisce il beneficio secondo parametri che differenziano la proprietà rispetto alle altre proprietà del comprensorio e al beneficio direttamente ricevuto dall’attività di bonifica”, ha chiarito ancora l’assessore. “Ci sono seri problemi di legittimità su quanto viene richiesto con il contributo di bonifica, e non tornano né i tempi né le modalità di richiesta”. È quanto dichiarato dal consigliere Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia), in replica alla risposta dell’amministrazione regionale alla sua interrogazione. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.