Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

A Firenze convegno sulle professioni intellettuali in Toscana

“Le professioni intellettuali hanno un ruolo strategico per la crescita della comunità e da tempo la Regione ne ha fatto un capitolo importante della propria agenda politica”. Lo ha ricordato il consigliere per il lavoro del presidente Enrico Rossi Gianfranco Simoncini che ha preso parte stamani (14 dicembre), nella sala Pegaso di palazzo Strozzi Sacrati, alla firma del protocollo tra Tribunale di Firenze, Corte d’appello, ordini e collegi professionali della provincia di Firenze, Ape Periti e Camera civile di Firenze, per l’iscrizione all’albo dei Consulenti tecnici d’ufficio (Ctu).
Simoncini ha anche annunciato che il prossimo 19 gennaio, a Firenze, si terrà un convegno, promosso dalla Regione in collaborazione con la Commissione regionale dei soggetti professionali, sul tema Le Professioni intellettuali in Toscana, dalla legge regionale 73/2008 alle misure a favore dei liberi professionisti, al quale parteciperà il presidente Rossi.

L’appuntamento sarà l’occasione per un bilancio delle politiche adottate da Regione Toscana per lo sviluppo delle attività professionali e insieme un momento di riflessione e confronto sulle prospettive future.
Dopo le novità introdotte dalla legge 73 – come l’istituzione della Commissione dei rappresentanti delle professioni, punto di riferimento per il dialogo e il confronto tra professionisti, giunta e consiglio regionale – la Toscana è stata la prima regione in Italia a garantire anche ai liberi professionisti l’accesso ai fondi europei, destinati prima esclusivamente alle imprese. I lavori del convegno si svolgeranno al Teatro della compagnia e saranno articolati in due sessioni: una sulle politiche regionali e una sulle misure a disposizione dei professionisti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.