Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Coronavirus, Fdi a Regione: “Medici senza mascherine ma si sostiene consultorio transgenere”

Marcheschi e Torselli puntano il dito contro l'amministrazione Rossi

Medici e infermieri senza adeguate protezioni e accesso ai tamponi, ma la giunta regionale stanzia 80mila euro per finanziare l’annualità 2020 del consultorio transgenere, soldi che sarebbero dovuti essere destinati all’Asl Toscana nord ovest. E’ questa l’accusa del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Paolo Marcheschi e del portavoce regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli, alla giunta regionale sulla priorità delle azioni da intraprendere in una Toscana ed in un Paese alle prese con un’emergenza senza eguali dal dopoguerra. 

“Per tamponi, mascherine idonee e test sierologici si tentenna, si sono perse settimane senza fornire adeguate protezioni individuali a medici e infermieri, in prima linea nei nostri ospedali contro un nemico invisibile quanto spietato – dice Marcheschi – Nel frattempo però veniamo a conoscenza che la Regione pensa a spendere preziose risorse in attività che, in questo convulso momento di emergenza nazionale, non dovrebbero essere considerate come priorità”.

“La Giunta ha infatti stanziato 80mila euro per finanziare l’annualità 2020 del consultorio transgenere, soldi da destinare all’azienda Asl Toscana nord ovest – attacca il consigliere regionale Paolo Marcheschi – Adesso le priorità sono altre e ogni risorsa deve essere rastrellata da voci di spesa non prioritarie e destinata immediatamente agli operatori sanitari e agli ospedali, alla sanità pubblica. Poi dovremo ricostruire sostenendo un tessuto economico e sociale che sta cedendo. Negozi, imprese e famiglie hanno e avranno bisogno di aiuti cospicui e certi, i consultori transgenere non sono certo la priorità”.

“Proprio ieri (25 marzo), come Fratelli d’Italia, avevamo chiesto al governatore Rossi uno sforzo eccezionale per fornire Dpi alle donne e agli uomini delle Forze dell’Ordine impegnate in Toscana, anche in seguito al primo caso di operatore di polizia ammalato di Covid-19 a Siena. Oggi vediamo che in piena emergenza Coronavirus, la Regione Toscana stanzia 80mila euro per finanziare il consultorio trans genere – dichiara il portavoce regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli – Adesso ci limitiamo ad esprimere profondo rammarico e dispiacere, ma quando tutto sarà finito, la sinistra dovrà rispondere anche di questo, al pari delle varie stupidaggini dette e fatte dallo scoppio dell’epidemia ad oggi, dal È solo un brutto raffreddore ai Fascio leghisti ad Abbraccia un cinese. Verrà il tempo delle spiegazioni, per adesso limitiamoci alle proposte: ritirate immediatamente la delibera e destinate gli 80mila euro all’acquisto di Dpi per chi opera in prima linea contro il coronavirus”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.