Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Imprese del sistema turistico, dalla Regione un bando da 5 milioni di euro

Le domande potranno essere consegnate a partire dal prossimo 8 ottobre

Potranno essere presentate a partire dal prossimo 8 ottobre le domande relative al bando a sostegno alle imprese del sistema turistico danneggiate dalla crisi provocata dall’emergenza sanitaria. La dotazione finanziaria ammonta a 5 milioni di euro (3 milioni destinati alle agenzie turistiche e guide, e 2 milioni per tassisti, Ncc, noleggio bus e altre attività di trasporto).

“Ancora pochi giorni – spiega l’assessore alle attività produttive e al turismo Stefano Ciuoffo – ed un altro dei bandi annunciati ad agosto per dare impulso alla ricostruzione del sistema economico toscano in seguito alla pandemia, prenderà il via. L’ennesima misura messa in campo in queste settimane e che rientra nella manovra più ampia concordata con il governo questa estate. Il bando in questione punta a dare una mano alle imprese di uno dei settori chiave dell’economia toscana, e si aggiunge a quelli precedentemente usciti cui potevano parimenti partecipare le imprese del sistema turistico”.

“L’obiettivo – aggiunge Ciuoffo – non è sostenere semplicemente le imprese della filiera turismo ma allargare la platea a tutti quei soggetti che giocano un ruolo nella ripresa dei flussi turistici, gravitando attorno al settore attraverso l’offerta di servizi e prodotti. I beneficiari, infatti, sono le micro, piccole e medie imprese e i liberi professionisti che operano nel settore come agenzie di viaggio e tour operator, guide e accompagnatori turistici, guide alpine, trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente, altri trasporti terrestri di passeggeri nca. A questo bando – conclude l’assessore – ne seguirà un altro, anch’esso con ulteriori 5 milioni di euro, da costruire secondo la domanda e in base alle esigenze che stanno emergendo”.

Il sostegno è sotto forma di contributo a fondo perduto e verrà corrisposto a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2020 al 31 agosto 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi relativi allo stesso periodo del 2019. L’agevolazione è calcolata sulla riduzione di fatturato e di corrispettivi e va dal 20 per cento per microimprese e professionisti, con contributo minimo di mille e massimo di 3 mila euro, al 15 per cento per tutte le altre imprese, con contributo minimo di 2 mila e massimo di 4 mila euro. Il soggetto gestore è Sviluppo Toscana che accoglierà le domande, soltanto attraverso il proprio portale, a partire dalle 9 dell’8 ottobre fino alle 17 del secondo giorno successivo all’esaurimento delle risorse (Sviluppo Toscana, appena questo dovesse verificarsi, pubblicherà un avviso sul portale). Ad ogni modo la raccolta delle domande si concluderà alle 23,59 del 15 novembre prossimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.