Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Il fiuto del cane antidroga incastra i falsi traslocatori: Lion scova 80 chili di marijuana

I militari hanno fermato un furgone telonato a Firenze sud

Il fiuto del cane antidroga incastra i falsi traslocatori.

I carabinieri del radiomobile di Firenze sabato sera (24 ottobre), erano impegnati in uno dei servizi di controllo del territorio, ultimamente finalizzati anche all’osservanza delle disposizioni Covid 19, quando hanno fermato un furgone vicino allo svincolo autostradale di di Firenze sud. Il mezzo, telonato, aveva le insegne di una ditta di traslochi. I due a bordo, entrambi 28enni italiani e incensurati, alle domande dei militari sono stati “evasivi”, insospettendo i carabinieri che hanno quindi volotu approfondire facendo intervenire il 4 zampe Lion, dei cinofili di San Rossore che ha subito fiutato qualcosa, trovando nel vano posteriore, dentro ad una cassapanca 4 quattro colli, singolarmente confezionati con pellicola e nastro adesivo, dal peso complessivo di circa 20 chilogrammi,  di marijuana.

Nonostante l’elevato quantitativo rinvenuto, l’insistenza del cane Lion ha suggerito ai militari di continuare le ricerche sul mezzo: il bravo “sbirro con la coda” era attratto dal pianale, dove infatti sono stati trovati 13 pacchi sigillati contenenti marijuana per peso complessivo di 59 chilogrammi.

Nella successiva perquisizione presso i domicili dei due, residenti a Firenze e a Figline Valdarno, sono stati rinvenuti, occultati e custoditi in vasi ermetici, rispettivamente ulteriori 80 grammi e 460 grammi della medesima sostanza  stupefacente.

Tutta la marijuana ritrovata, per circa 80 chili complessivi (per un valore commerciale stimato di circa 750mila euro), il veicolo utilizzato, due telefoni cellulari e la somma di 350 euro circa rinvenuta nella disponibilità degli stessi e ritenuta connessa all’attività di spaccio, sono stati sottoposti a sequestro.

Per i due responsabili è scattato l’arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione del Pm di turno sono stati condotti al carcere di Sollicciano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.