Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Donna senza mascherina, vigile urbano minacciato su Facebook. La Digos denuncia un 29enne

La scena, ripresa da alcuni passanti con dei cellulari, era diventata virale sul web

Minacce ad un vigile urbano su Facebook per l’episodio di una donna fermata domenica scorsa a Firenze senza mascherina: denunciato e perquisito 29enne dalla Digos.

Ieri sera (29 ottobre), su diposizione della procura della Repubblica del capoluogo toscano, la Digos di Firenze ha eseguito una perquisizione  nell’abitazione di un 29enne italiano, ritenuto responsabile di aver postato su Facebook una minaccia nei confronti di un vigile.

Il post farebbe riferimento al noto intervento effettuato il 25 ottobre scorso nei pressi di piazza della Repubblica da parte di alcuni agenti della municipale di Firenze che, nell’esercizio delle loro funzioni, sono intervenuti sulla garanzia del rispetto della normativa anti Covid-19 nei confronti di una donna.

La scena, ripresa da alcuni passanti con dei cellulari, è diventata virale sul web, suscitando aspre critiche nei confronti degli agenti della municipale. Gli immediati accertamenti investigativi hanno consentito di identificare  il presunto autore del post nel quale, a commento di un fermo immagine in cui è ritratta la figura del vigile, ha pubblicato la frase “hai fatto un passo falso, a Firenze ti stiamo cercando e una museruola non basterà a nasconderti”, con chiare allusioni alla condotta tenuta dal pubblico pfficiale nell’esercizio delle sue funzioni.

L’uomo è stato denunciato per minaccia a pubblico pfficiale aggravata in quanto ritenuto che la frase è stata scritta al fine di costringere l’agente ad omettere in futuro analoghi atti e servizi del proprio ufficio, con l’aggravante di aver commesso il fatto evocando, con l’espressione plurale “ti stiamo cercando”, che la minaccia provenga da un gruppo organizzato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.