Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Smantellata a Massa la centrale dello spaccio: tre in carcere

Intenso l'andirivieni di clienti che si recavano di notte e di giorno per acquistare lo stupefacente

Smantellata a Massa Carrara la centrale dello spaccio.

Gli uomini della squadra mobile apuana diretti dal vice questore Antonio Corcione hanno eseguito due misure di custodia cautelare in carcere a carico di altrettanti cittadini di origine maghrebina, senza fissa dimora in Italia, che gravitavano in alcune case abbandonate nella zona industriale a ridosso della zona dei campeggi a Marina di Massa, ed una terza nei confronti di un cittadino di origine nomade già sottoposto all’obbligo di firma

L’indagine, coordinata dal pm della procura di Massa Dello Iacono, è stata condotta dagli agenti della squadra mobile della questura apuana, impegnati da tempo a monitorare i vari episodi di spaccio di sostanze stupefacenti che partivano, con unico filo conduttore, da personaggi stanziali nei pressi dell’ex colonia Motta, passando per la zona di piazza Betti e dintorni fino a risalire alla zona delle case abbandonate di via Fattoria.

Un lungo e certosino lavoro, quello della Polizia di Stato, di ricostruzione delle fasi dello smercio di droga operato dal sodalizio criminale smantellato che annoverava tanti clienti affezionati della polvere bianca spacciata nella “centrale” di via Fattoria, da qui il nome dell’operazione Old Factory.

I riscontri operati sul territorio e attraverso le riprese video dei momenti salienti ed importanti delle varie cessioni, che hanno attestato il notevole traffico di droga in quella zona, hanno consentito di far luce sull’intenso andirivieni di clienti che si recava in quei posti, di notte e di giorno, per acquistare lo stupefacente.

La zona di via Fattoria, ritrovo di sbandati e luogo di illeciti commerci di stupefacenti, era stata già teatro del tentato omicidio di un cittadino magrebino, da parte di un uomo, identificato e poi arrestato dalla Mobile, in seguito all’indagine coordinata dal procuratore capo Capizzoto e dal pm Dello Iacono.

I tre sono stati portati in carcere a Massa.

Droga Massa Carrara operazione della squadra mobile

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.