Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Dai domiciliari alla cella: 48enne di Pontremoli trasferita a Sollicciano

Lo ha deciso il magistrato di sorveglianza del tribunale di Massa

Dai domiciliari alla cella.

È finita in carcere a Firenze, a Sollicciano, una donna 48enne di Pontremoli.

Lo ha deciso il magistrato di sorveglianza del tribunale di Massa. Secondo il giudice la donna non poteva scontare la pena ai domiciliari

Nel 2018 la 48enne era rimasta coinvolta in un’indagine per droga. Inchiesta nella quale erano emersi diversi scenari dove la stessa svolgeva una vera e propria attività di spaccio proprio vicino a casa nel centro della cittadina lunigianese.

Per queste sue responsabilità, recentemente, il tribunale di Massa l’ha condannata a quasi sei anni di carcere e oltre 18.000 euro di multa. Inutile il tentativo di chiedere una pena alternativa come la detenzione domiciliare. Il tribunale ha deciso che il luogo di detenzione proposto non era idoneo ai controlli delle forze di polizia e poteva diventare nuovamente un luogo di spaccio.

Nel tardo pomeriggio di ieri (17 novembre ) i carabinieri della stazione di Pontremoli l’hanno accompagnata al carcere femminile di Firenze Sollicciano dove inizierà a scontare la pena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.