Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Sala scommesse aperta nonostante le restrizioni Covid, blitz della Guardia di finanza

I finanzieri di Livorno si sono trovati di fronte diverse persone, senza distanziamenti e senza mascherine

Sala scommesse aperta con la saracinesca abbassata, nonostante le restrizioni Covid.

A insospettire i militari della guardia di finanza di Livorno, durante il controllo economico del territorio, gli strani movimenti davanti a una sala scommesse nel quartiere Shanghai della città.

Così, le fiamme gialle della prima compagnia hanno scoperto che la sala, in violazione del dpcm del governo, continuava di nascosto a far scommettere in presenza sugli eventi sportivi, consentendo ai propri clienti di entrare con la saracinesca abbassata.

Appostamenti effettuati in diversi orari hanno fatto emergere come fossero gli stessi giocatori prima a bussare per farsi riconoscere da una finestrella, poi a far alzare la serranda premendo un pulsante laterale dopo lo sblocco dall’interno.

Eseguito l’accesso a sorpresa nel locale, i finanzieri si sono trovati di fronte diverse persone, senza distanziamenti e senza mascherine. Per la società titolare della sala scommesse e per i 4 scommettitori, di età compresa tra i 44 e 55 anni, tutti livornesi, sono scattate le sanzioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.