Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Vende droga su Whatsapp e Telegram, ai domiciliari un 20enne di Pistoia

I carabinieri hanno ricostruito e accertato decine e decine di episodi di spaccio commessi nel 2019

I carabinieri di Pistoia, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un ventenne pistoiese. Il giovane vendeva droga sui canali Whatsapp e Telegram.

Il provvedimento, che dispone gli arresti domiciliari, è il frutto di una complessa attività di indagine con cui i militari hanno ricostruito e accertato decine e decine di episodi di spaccio che il giovane ha commesso nel 2019.

I militari, infatti, attraverso servizi di pedinamento e intercettazioni, hanno documentato l’intensa attività di cessione di droga, prevalentemente hashish e marijuana, che generalmente avveniva tramite un ben consolidato schema, con contatti rigorosamente su Whatsapp e Telegram ed un successivo appuntamento presso l’abitazione dell’indagato.

Dall’attività investigativa svolta dai militari dell’Arma è emerso come il giovane svolgesse le sue attività, di cui sono state documentate più di un centinaio di cessioni, anche nei pressi di istituti scolastici e parchi in ragione della vasta clientela di minori che si era procurato e che si rifornivano abitualmente da lui come altri oramai maggiorenni (al momento sono stati individuati circa una trentina di clienti che verranno segnalati alla prefettura di Pistoia quali assuntori di sostanze stupefacenti)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.