Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

In bici con due pistole, immobilizzato e arrestato finisce in cella a Livorno

All'interno della sua abitazione sono stati trovati documenti falsi, 5 cellulari e un tableet provento di furto, sottoposti a sequestro. 

Nella notta appena trascorsa la polizia di Livorno ha arrestato un 23enne di origini georgiana, accusato di porto illegale di pistole e munizioni, ricettazione, e resistenza a pubblico ufficiale.

Le volanti hanno notato un uomo in bicicletta in via delle Galere, e lo hanno sottoposto a un controllo, nonostante abbia tentato la fuga estraendo anche, dai pantaloni, una pistola. Immobilizzato, gli agenti lo hanno poi portato in quetura e perquisito,  trovando un’altra pistola e 400 euro in contanti.

All’interno della sua abitazione sono stati trovati documenti falsi, 5 cellulari e un tablet provento di furto, sottoposti a sequestro. 

Il 23enne, come diposto dal pm di turno, è finito in cella nel carcere Le Sughere.

Pistole arresto Livorno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.