Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Toscana, sì agli acquisti in un comune limitrofo se conviene di più

Nuova ordinanza del governatore Giani in attesa del ritorno in 'zona arancione'. Riaprono le toilette per cani

Nuove regole per gli spostamenti in Toscana in attesa del passaggio (almeno) alla zona arancione. Il governatore Eugenio Giani ha firmato questa mattina una ordinanza ad hoc.

Secondo le nuove indicazioni sono consentiti gli spostamenti in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione per raggiungere seconde case, camper o roulotte, imbarcazioni di proprietà per manutenzione e riparazione in tutta la Regione; in comuni limitrofi per prodotti necessari alle proprie esigenze o per maggiore convenienza economica; per andare a trovare figli presso l’altro genitore; per coltivare il terreno per uso agricolo e l’attività diretta alla produzione per autoconsumo; per l’attività di raccolta tartufi, funghi e pesca esclusivamente a titolo professionale fuori dal comune di residenza e per accudire gli animali allevati”.

Inoltre è consentito lo svolgimento dell’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali. Nei corsi di formazione professionale sono consentite in presenza le attività di laboratorio e gli stage. Tutte le altre attività si svolgono a distanza. L’attività di scuole di musica, di pittura, di fotografia, di teatro, di lingue straniere e altri corsi, compresi gli eventuali esami, è svolta a distanza se collettiva o in presenza se individuale.

Gli spostamenti devono essere autocertificati indicando tutti gli elementi necessari per la relativa verifica.

“Si tratta di un’ordinanza interpretativa – spiega Giani – in attesa del rientro in zona arancione, che dovrebbe essere confermato il 4 dicembre dal Ministro Speranza con apposito atto. Abbiamo i numeri per adottare misure più morbide e per rispondere alle concrete necessità del nostro territorio. Le nuove regole vanno in questa direzione. Se continueremo a comportarci, tutti quanti insieme, con senso di responsabilità, rispettando le misure basilari anti Covid, possiamo farcela. Il popolo toscano, anche se messo a dura prova, sta dando un grande esempio di senso civico e di ammirevole capacità collaborativa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.