Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Tutela del made in Italy, maxi sequestro della guardia di finanza a Firenze

Le fiamme gialle hanno sequestrato borse e accessori di note griffe contraffatte, per un valore di oltre 500mila euro

Duemila borse e accessori di note griffe contraffatte, per un valore di oltre 500mila euro, sono state sequestrate a Firenze dalla guardia di finanza.

Nei giorni scorsi, i militari delle fiamme gialle, nell’ambito dell’attività di tutela del made in Italy e dei marchi registrati, hanno eseguito due distinte operazioni che hanno portato, complessivamente, al sequestro di quasi 2mila articoli contraffatti tra borse riproducenti un noto modello registrato di una nota casa di moda e tracolle ed accessori per borse riproducenti modelli anch’essi un noto marchio della moda italiana, per un valore di mercato di oltre 500mila euro.

In particolare, la prima attività, eseguita dai finanzieri del 2° nucleo operativo metropolitano di Firenze, è l’esito di un’indagine diretta dalla procura della Repubblica di Firenze, culminata con l’emanazione di un decreto di perquisizione e sequestro nei confronti di un uomo di etnia cinese, titolare di una ditta individuale in località Osmannoro, che ha consentito di rinvenire e sequestrare 940 borse contraffatte di ottima qualità pronte per la commercializzazione.

La seconda attività info-investigativa, condotta sempre in località Osmannoro, ha invece consentito di individuare, in un locale commerciale e in un deposito risultati nella disponibilità del rappresentante legale sinico di una srl 960 tracolle e accessori per borse, pronti ad essere venduti in concomitanza con la riapertura dei negozi a seguito dell’entrata della Toscana in zona “arancione”.

In entrambi i casi, i responsabili sono stati denunciati in ordine ai reati di ricettazione e detenzione ai fini della vendita di prodotti contraffatti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.