Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Va in questura per chiedere il permesso di soggiorno e finisce a Sollicciano: era ricercato

Sull'uomo pendeva una condanna definitiva per droga

Si presenta in questura per chiedere il permesso di soggiorno, ignaro di essere ricercato per scontare una pena a 5 mesi di carcere per spaccio di droga. Sull’uomo pendeva una condanna definitiva.

Quando il protagonista della vicenda, un 40enne del Marocco, ha portato in visione la propria documentazione per la pratica di soggiorno, gli agenti hanno subito scoperto che sull’uomo, ai tempi finito in manette e identificato con un alisa, pendeva un recente ripristino di un ordine di esecuzione per la carcerazione.

Il 40enne è stato accompagnato a Sollicciano in esecuzione del provvedimento, emesso lo scorso ottobre, dalla procura generale della Repubblica della corte d’appello di Firenze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.