Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Fermata alla stazione di Campiglia Marittima con la cocaina nel reggiseno foto

La donna arrestata dalla guardia di finanza di Piombino è finita ai domiciliari

Arrestata con 130 grammi di cocaina. La guardia di finanza di Piombino evita il confezionamento e lo smercio di oltre 400 dosi di polvere bianca.

A finire in manette per mano delle fiamme gialle è stata una 30enne originaria del Marocco

Il blitz è scattato ad opera di una pattuglia del nucleo mobile, impegnata in un servizio antidroga allo scalo ferroviario di Campiglia Marittima.

La donna, in arrivo con un treno proveniente da Livorno, alla vista degli investigatori ha tentato di uscire dalla stazione al fine di eludere un possibile controllo. Immediatamente raggiunta e avendo notato il suo stato di agitazione durante il riscontro dei documenti, è stata invitata a consegnare eventuali stupefacenti occultati sulla sua persona o nel bagaglio.

Vista anche la presenza del cane antidroga e del militare cinofilo, la donna ha quindi estratto dal reggiseno due involucri contenenti in tutto 100 grammi di cocaina, oltre a una consistente somma di denaro, che ha consegnato ai finanzieri.

A quel punto è stata accompagnata nella sua abitazione di Piombino dove, nel corso di una perquisizione, sono stati rinvenuti altri 30 grammi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione e materiale per il confezionamento di dosi (mediamente da 20/30 milligrammi ciascuna).

La cocaina, che alla vendita al dettaglio avrebbe fruttato all’incirca 10mila euro, il bilancino e la somma di denaro sono stati sequestrati, mentre nei confronti della pusher è scattato l’arresto per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

Informato dei fatti il pm di turno la donna è finita ai domiciliari col braccialetto elettronico

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.