Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Beccato con la droga nascosta nella cappotta dell’auto e arrestato

Il giovane era finito in manette anche a dicembre scorso

Beccato a spacciare, tenta di nascondere la droga ma finisce in manette. Ad arrestarlo, ieri sera (27 gennaio) sono stati i carabinieri della stazione di Jolo di Prat

Il giovane, del Marocco, il 12 dicembre 2020 era già stato da loro arrestato per analogo reato. In quella circostanza aveva nascosto la droga escogitando un’ingegnosa modifica alla sua autovettura. Aveva creato un meccanismo di scatto posto sotto il portacenere che, una volta azionato, consentiva l’attivazione di un carrello con dentro la droga. Il curioso precedente ha amplificato l’attenzione dei militari sulla possibilità che l’uomo avesse pensato ad un altro fantasioso espediente, trovandone piena conferma. Infatti stavolta aveva nascosto un’altra parte di cocaina in un nascondiglio appositamente ricavato sotto la stoffa di rivestimento della cappotta dell’auto.

Dalla perquisizione domiciliare è saltata fuori un’altra dose di droga, nascosta nella cappa della cucina e 700 euro in contanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.