Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

“Voglio uccidere tutti”, il post su Facebook fa scattare l’allarme

I carabinieri hanno rintracciato l'uomo che è stato denunciato per procurato allarme e rischia una pena fino a 6 mesi

Un post su Facebook ha fatto scattare l’allarme, tanto che il centro nazionale anticrimine informatico per la tutela delle infrastrutture critiche, che si occupa del monitoraggio dei siti web, ha subito informato la questura  di Pistoia e da li è partita, immediata, la cooperazione tra l’arma dei carabinieri e la polizia di Stato che ha permesso di identificare e soprattutto localizzare in pochissimo tempo un soggetto potenzialmente pericoloso.

Nello scritto un uomo aveva affermato di  “essersi alzato con la voglia di uccidere tutti quelli che si mettevano sulla sua strada” continuando nel delirante post chiedendosi se un vigile urbano debba essere considerato un essere umano.

Le prime indicazioni ricavate dal profilo Facebook hanno permesso di identificare l’utente del noto social in un 52enne di origine campana ma domiciliato sulla montagna pistoiese, e i  carabinieri della compagnia di San Marcello sono risaliti all’abitazione anche attraverso l’esclusione di persone che avevano dato l’amicizia sul social network all’uomo e, con tutte le precauzioni del caso,  sono entrati in contatto con l’uomo, appurando che le sue erano mere farneticazioni.

Lo stesso è stato denunciato dai carabinieri per il reato di procurato allarme e rischia adesso fino a sei mesi di carcere

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.