Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Vince 640mila euro e percepisce il reddito di cittadinanza: denunciato dalle fiamme gialle

La guardia di finanza di Cecina lo ha accusato dell reato di indebita percezione e segnalato all’Inps

Illeciti contro il reddito di cittadinanza nel livornese. È quanto scoperto dalla guardia di finanza di Cecina, dove è stata nascosta una vincita di 640mila euro.

Le indagini patrimoniali delle fiamme gialle, condotte in sinergia e collaborazione con l’Inps, hanno consentito di accertare che due cittadini, entrambi residenti a Cecina, hanno presentato la domanda per l’accesso alla misura di sostegno pur in mancanza dei requisiti.

I due sono stati denunciati alla procura per il reato di indebita percezione del reddito di cittadinanza e segnalati all’Inps per l’irrogazione della sanzione amministrativa di revoca/decadenza del beneficio nonché per il recupero delle somme.

guardia di finanza

Il primo è un 37enne, cecinese, che non ha dichiarato né le vincite da giochi online per oltre 640mila euro conseguite in tre anni, né i 22500 euro ricavati dalla vendita della porzione di un appartamento ricevuta in eredità. Nonostante ciò ha percepito un reddito di cittadinanza per 5mila 690 eur tra il 2019 e il 2020.

Il secondo, invece, è un 64enne di origini siciliane che nel 2019 ha dichiarato falsamente di essere residente in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo, mentre i finanzieri hanno scoperto che dal 1997 a giugno 2018 l’uomo era residente in Marocco, percependo un reddito di cittadinanza pari a 15mila euro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.