Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Le palestre? Un settore da salvare. Forza Italia incontra gli imprenditori sul web

Appuntamento su Facebook con Massimo Mallegni e Federico Dabizzi

Le palestre? Un settore da salvare. Dopo un anno di fermo e con ristori assenti o minimi la sopravvivenza delle palestre è in bilico. E con loro rischia di scomparire un tessuto economico e sociale rilevante.

Forza Italia Toscana, da sempre schierata a favore degli imprenditori del settore e fortemente critica contro le chiusure continuative, intende mantenere alta l’attenzione sul problema.

Della situazione critica del settore palestre e dei provvedimenti necessari per salvaguardarlo si discuterà venerdì prossimo alle 18 sulla pagina Facebook regionale degli azzurri.  Interverranno Massimo Mallegni, senatore di Forza Italia e coordinatore regionale e Federico Dabizzi, responsabile rganizzativo regionale.

Il confronto è aperto agli imprenditori del settore che avranno modo di esprimere chiaramente problemi e richieste che Forza Italia Toscana si impegna a far valere nelle sedi opportune. Interverranno infatti Gianna Meoni, titolare di Palestre Universo, e Francesco Annunziata, vicepresidente di Fitwess. Modera Lorenzo Somigli, giornalista e vceresponsabile regionale della comunicazione.

“Con questa iniziativa vogliamo ribadire la nostra totale vicinanza e solidarietà verso i tanti concittadini che rischiano di vedere andare in fumo gli investimenti e i sogni imprenditoriali – commentano Massimo Mallegni e Federico Dabizzi – Il nostro impegno è volto a far sì che il governo Draghi, nel quale finalmente c’è una forte componente di centrodestra, dopo i disastri di Conte, prenda di petto il problema. Le palestre toscane non possono resistere ancora per molto senza aiuti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.