Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Toscana, copertura oltre il 92 per cento per la prima dose di vaccino agli over 80

Il governatore: "Adesione elevatissima grazie anche alla collaborazione con i medici di medicina generale e ai canali aggiuntivi"

Il 92,45% degli over 80 toscani ha ricevuto la prima dose di vaccino. La task force, attivata dalla Regione Toscana per raggiungere la più elevata copertura vaccinale possibile delle persone con più di 80 anni entro il 25 aprile con la somministrazione della prima dose, ha dato esito positivo. Alle 17 di oggi (26 aprile) sono, infatti, 289874 gli over 80, che hanno ricevuto la prima dose Pfizer, a fronte di poco più di 300mila ultraottantenni, che, stando a dati Istat, vivono in Toscana: rispetto ai valori Istat il commissario per l’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, ha stimato una riduzione del 10% circa, a livello nazionale, per una serie di oggettive motivazioni, condivise nel corso di una riunione tecnica con i rappresentanti istituzionali di tutte le Regioni italiane.

“La Toscana – dichiara il presidente Eugenio Giani –  è tra le Regioni con la più alta copertura vaccinale d’Italia fra gli over 80. Al dato statistico, relativo al numero totale degli over 80 che vivono in Toscana, abbiamo applicato l’indicazione sul 10%, come indicato dal commissario Figliuolo per motivi ragionevolmente comprensibili. Tra la popolazione ultraottantenne ci sono persone che non possono vaccinarsi per la gravità della loro patologia o perché sono ricoverate in reparti Covid o perché purtroppo non ci sono più o semplicemente perché hanno espresso la volontà di non volersi vaccinare. Nonostante questo, l’adesione alla campagna di vaccinazione, che è su base volontaria, è stata molto elevata, grazie anche alla strettissima collaborazione con i medici di medicina generale e ai canali aggiuntivi, che abbiamo attivato con il coinvolgimento diretto della protezione civile, del volontariato e delle aziende sanitarie, rendendo possibile la prenotazione sul portale online, la vaccinazione a domicilio, l’accesso libero agli hub senza prenotazione e il servizio telefonico di prenotazione tramite il numero verde 800.117744. Il nostro prossimo obiettivo è rendere immuni al Covid tutti i nostri ultra anziani entro metà maggio con i richiami. Non ci fermeremo fino a quando non saranno messi tutti in sicurezza”.

Per quanto riguarda gli over 70 siamo nella media nazionale – conclude il presidente -. Quando anche questa fascia di età, insieme a quella degli estremamente vulnerabili, sarà sufficientemente vaccinata, apriremo ad altre classi anagrafiche e potremo farlo sempre più rapidamente con l’arrivo di maggiori vaccini”.

Attualmente su 289874 over 80 che hanno ricevuto la prima dose, gli anziani a cui è stato inoculato anche il richiamo sono 156013, come riportato sul portale regionale https://vaccinazioni.sanita.toscana.it/, aggiornato in tempo reale.

Nel frattempo, come da indicazioni nazionali, la Toscana prosegue con la vaccinazione delle persone a elevata fragilità e degli over 70, che rientrano nelle categorie prioritarie per età e patologia, confidando nelle nuove forniture di vaccino, che vengono distribuite tendenzialmente ogni settimana.

Per gli over 70 è in programma l’apertura del portale venerdì (30 aprile) per prenotare la vaccinazione da maggio 2021 senza click day.

La task force regionale, al lavoro per accelerare la vaccinazione delle categorie, ritenute dal governo prioritarie sulla base dell’età e della patologia, si riunirà domani (27 aprile) nella sede della presidenza, in Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, per limare gli ultimi aspetti organizzativi, finalizzati ad avviare dal prossimo maggio la programmazione mensile delle vaccinazioni, a partire dagli over 70.

Da oggi al 2 maggio sono intanto attese 8910 dosi di AstraZeneca, 15730 di Moderna e 128700 di Pfizer,  quasi tutte già prenotate per la somministrazione delle prime dosi e per i richiami.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.