Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Sanità, insediata la commissione d’inchiesta: approvato il programma dei lavori

Il presidente Vittorio Fantozzi (Fdi): "Il nostro compito sarà quello di accertare cosa ha impedito alla sanità toscana di essere efficiente nella fase più acuta della pandemia"

Sedute ogni settimana, sopralluoghi in strutture sanitarie, una lista di audizioni che annovera anche il governatore in carica Eugenio Giani, l’ex presidente di giunta Enrico Rossi, l’ex assessora alla sanità Stefania Saccardi, gli assessori regionali in carica Stefano Baccelli e Simone Bezzini.

Si è insediata questa mattina (8 ottobre) la commissione d’inchiesta finalizzata alla verifica del corretto svolgimento delle misure messe in atto dal sistema sanitario regionale per contrastare la pandemia da Covid-19 e in particolare della campagna vaccinale in Toscana. La commissione ha approvato il programma di attività illustrato dal presidente di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi.

“Il nostro compito – ha dichiarato il presidente a margine della seduta – sarà quello di accertare, con spirito istituzionale, cosa ha impedito alla sanità toscana di essere efficiente nella fase più acuta della pandemia, così da offrire un quadro chiaro e strumenti utili al Consiglio regionale e alla comunità toscana nel malaugurato caso si verificassero eventi simili, che mettono in gioco la salute e la vita dei nostri concittadini”.

In sede di dibattito è emersa la volontà di “analizzare le strategie di contrasto alla pandemia adottate dalla Regione, a guida Rossi prima e Giani poi, comprese le campagne di comunicazione e informazione ai cittadini e le varie ordinanze”. I commissari intendono concentrarsi anche sull’applicazione dei protocolli di cura all’interno delle Asl, sul ruolo della protezione dei medici di base e degli infermieri, del volontariato. Ampio spazio sarà inoltre dedicato alla questione delle Rsa e all’adeguatezza dei reparti Covid all’interno degli ospedali toscani.

È previsto un approfondimento in merito al piano pandemico nazionale regionale per analizzare le strategie di approvvigionamento, fornitura e distribuzione delle mascherine e di altro materiale medico, fornitura e distribuzione dei vaccini, a partire dalle disposizioni governative e dalle decisioni dei commissari Arcuri e Figliuolo, le scelte e le priorità nell’erogazione dei vaccini, la gestione e il funzionamento del portale creato per la vaccinazione e il coordinamento informativo con Asl e medici di base, l’adeguatezza degli hub vaccinali all’interno delle varie Province, la disponibilità dei tamponi. Saranno inoltre acquisite le informative e le comunicazioni presentate in Aula.

Tra le altre audizioni in programma, saranno ascoltati anche Carlo Rinaldo Tomassini direttore Sanità welfare e coesione sociale, Andrea Belardinelli responsabile del settore sanità digitale e innovazione, direttori generali, amministrativi, sanitari e dei servizi sociali delle tre Asl e delle aziende ospedaliero universitarie, il direttore generale e amministrativo Estar, il presidente coordinamento ordini dei medici e infermieri, il presidente dell’ordine dei farmacisti, il presidente Federfarma, presidenti delle organizzazioni di volontariato, il dipartimento prevenzione e Igiene Asl Toscana Centro, il coordinatore regionale di Nursind Toscana Giampaolo Giannoni, il segretario regionale Anaao Assomed della Toscana Flavio Civitelli.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.