Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Covid, successo per la campagna con i campioni dello sport. Giani: “Ora convincere i restanti 250 mila”

Dal ciclista professionista Alberto Bettiol agli ex viola Lorenzo Amoruso e Christian Riganò alla tennista Valentina Padula tanti gli atleti che hanno aderito

Abbiamo fatto 30. Facciamo 31. Corri a vaccinarti. E’ questo il refrain della campagna di comunicazione anti Covid della Regione Toscana, sostenuta dai campioni dello sport italiano: numeri uno per talento e cuore, ciascuno nella propria specialità.

E sono già in tanti, e di tutte le età, ad avere subito aderito come testimonial di questa campagna di comunicazione, presentata oggi al Teatro Verdi di Firenze: dal ciclista professionista Alberto Bettiol del team Ef Education-Nippo agli ex viola Lorenzo Amoruso (difensore) e Christian Riganò (bomber), dall’Affrico basket-serie D alla tennista campionessa mondiale di doppio femminile over 45, Valentina Padula, della Società Assi a Simone Ciulli, medaglia d’argento nella 4×100 alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, della Florentia Nuoto Club – Rari Nantes Florentia.

E ancora la pallavolista Elena Pietrini della Savino del Bene (classe 2000, ha vinto con la nostra nazionale femminile l’Europeo di pallavolo ed è stata anche premiata come migliore schiacciatrice); Ambra Sabatini, medaglia d’oro nei 100 metri alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, dell’Atletica Grosseto Banca TemaLorenzo Zazzeri (della Florentia Nuoto Club -Rari Nantes Florentia) medaglia d’argento nella 4×100 alle Olimpiadi di Tokyo 2020, l’intera squadra di bocce dell’Affrico, finalista alle regionali per la seconda categoria, ma anche società sportive, direttori e giornalisti del settore come Fabrizio Verniani e Rocìo Rodriguez Valero, che hanno raccontato la loro esperienza e richiamato l’attenzione sull’importanza di vaccinarsi per se stessi, per gli altri, per ritornare ad allenarsi nella riconquistata libertà, gareggiare e vincere. Fra i presenti anche Alfredo Rampini, presidente della Laurenziana, che ha partecipato con la propria squadra di calcio. Lo hanno ricordato tutti, con la fermezza e la passione di chi vive di sport e per lo sport, che ‘si vince insieme’ e che il vaccino è, al momento, ‘l’unico strumento per contrastare la diffusione del virus’.

A tutti loro è andato “un grande grazie per l’impegno civico” del presidente della Toscana Eugenio Giani, degli assessori regionali Simone Bezzini (diritto alla salute) Serena Spinelli (politiche sociali), ma anche del presidente e del vice presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo e Stefano Scaramelli. All’evento ha partecipato anche la dottoressa Maria Letizia Casani, direttrice generale dell’Azienda Usl Toscana nord ovest. E i risultati raggiunti parlano chiaro: a oggi sono 3017151 i toscani vaccinati con prima dose su una popolazione generale di quasi 3,7milioni. Attualmente i non vaccinati sono circa 650mila, compresi, però, i bambini dai 0 ai 12 anni e coloro che si trovano condizioni tali da non potersi vaccinare. Da qui la campagna sull’ultimo sforzo da compiere per ‘fare 31!’ e raggiungere la più elevata copertura vaccinale possibile dei cittadini toscani. L’evento è stato, inoltre, l’occasione per un bilancio sull’andamento della campagna vaccinale anti Covid19 ad ampio raggio.

“Quello di vaccinarsi è un impegno che spetta all’intera comunità. La vaccinazione ci ha consentito di limitare gli effetti del Covid 19. La Toscana è la prima per estensione della vaccinazione – ha spiegato Giani -. Proprio oggi abbiamo superato l’82% di vaccinati sull’intera popolazione, siamo secondi in Italia per le seconde dosi e abbiamo più di 100 mila cittadini che hanno avuto anche la terza dose. Dobbiamo continuare così per fare in modo che si arrivi ad una immunizzazione di massa. Per rafforzare il nostro primato mi fa piacere avere con noi tanti sportivi che con i loro successi hanno dato lustro all’Italia e che sono qui perché capiscono e testimoniano quanto sia stato e sia importante vaccinarsi. Li ringrazio per la loro presenza e per il loro appoggio alla nostra campagna che abbiamo chiamato Abbiamo fatto 30. Facciamo 31. Corri a vaccinarti. Dobbiamo quindi essere orgogliosi dei risultati raggiunti dalla Toscana e ora puntiamo a convincere i circa 250 mila che ancora non si sono vaccinati”.

Alcuni dati

Nel contesto nazionale, la Toscana si conferma la prima Regione, seguita dalla Lombardia, per coinvolgimento della popolazione generale, con l’82% di essa vaccinata con almeno una dose, come riportato dal monitoraggio effettuato dalla Fondazione Gimbe. Anche come rapporto tra dosi somministrate e consegnate la nostra Regione risulta essere quella con il maggior ritmo vaccinale, con un +5,2% sopra la media nazionale (Toscana: 94,3% – media Italia: 89,1%), secondo quanto riportato dal Report vaccini anti Covid-19 del Governo il 25 ottobre 2021. Anche per quanto riguarda le terze dosi, la Toscana si colloca sopra le media nazionale. A livello nazionale, dai dati del Report vaccini anti Covid-19 del governo (aggiornato alle ore 06:12 del 26 ottobre 2021) le terze dosi risultano essere 889.403 su 88.924.377 somministrazioni totali, quindi l’1%. In Toscana, invece, secondo quanto riportato sul sito Covid19-Monitoraggio vaccinazioni (dati aggiornati alle ore 10.30 del 26 ottobre 2021), le terze dosi risultano essere107.253 su 5.827.751 somministrazioni totali, quindi lo 1,84% (+0,84%).

I dati aggiornati alle 6 di oggi (26 ottobre) le vaccinazioni totali erano 5.825.955, di cui 3.016.511 con prima dose, 2.703.131 con seconda dose, 106.313 con terza. Per la fascia di età over 80 le dosi utilizzate 671.357 in tutto di cui 322.786 con prima dose, 309.410 con seconda dose, 39.161 con terza dose. Per la fascia di età 70-79 le dosi utilizzate 736.902 in tutto, di cui 380.484 con prima dose, 346.902 con seconda dose, 9.433 con terza. Per la fascia età 60-69 le dosi utilizzate 794.369 in tutto, di cui 427.355 con prima dose, 352.252 con seconda dose, 14.762 con terza. Per la fascia età 50-59 le dosi utilizzate 1.041.754 in tutto, di cui 535.042 con prima dose, 490.527 con seconda dose, 16.185 con terza. Per la fascia età 40-49 le dosi utilizzate 909.357 in tutto, di cui 471.385 con prima dose, 426.743 con seconda dose, 11.229 con terza. Per la fascia età 30-39 le dosi utilizzate 670.111 in tutto, di cui 350.548 con prima dose, 311.162 con seconda dose, 8.401 con terza. Per la fascia età 20-29 le dosi utilizzate 601.833 in tutto, di cui 316.616 con prima dose, 278.293 con seconda dose, 6.924 con terza. Per la fascia età 16-19 le dosi utilizzate 216.243 in tutto, di cui 114.302 con prima dose, 101.738 con seconda dose, 203 con terza mentre per la fascia età 12-15 le Dosi utilizzate 283.013 in tutto, di cui 171.919 con prima dose, 111.079 con seconda dose, 15 con terza.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.