Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - Libri

In Assindustria l’ultimo libro di Giulio Cavalli, scrittore antimafia

La Società Lucchese dei Lettori incontra lo scrittore Giulio Cavalli che presenta la sua ultima opera Mio padre in una scatola da scarpe (Rizzoli), martedì (15 dicembre) alle 18 nella sede dell’Associazione Industriali di piazza Bernardini 41 a Lucca. Il libro sarà introdotto dall’editrice Franca Severini e dal prefetto Giovanna Cagliostro. Interverrà il provveditore agli studi Donatella Buonriposi.

Lo scrittore e autore teatrale, attualmente sotto scorta per le minacce ricevute in seguito ai suoi spettacoli di denuncia antimafia, ripercorre in forma romanzata la storia vera dell’assassinio, rimasto impunito, di Michele Landa, un metronotte ucciso e bruciato nel 2006 nel casertano. Nella terra in cui vive il protagonista serve coraggio anche per vivere tranquilli e chi non cerca guai è costretto a confrontarsi ogni giorno con gli spari e le minacce dei criminali e con l’omertà dei compaesani. Michele conosce la posta in gioco, ha perso il lavoro e molti amici, ma è convinto, nonostante tutto, che in quel deserto si possa costruire qualcosa di bello e provare a essere felici. Ma si può immaginare una vita diversa, in una terra paralizzata dalla paura? È una storia d’amore, di omertà e di coraggio, che racconta un’Italia dimenticata e indifesa, di persone che vivono (o fuggono) nelle terre controllate dalla criminalità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.