Le rubriche di Lucca in Diretta - Libri

“Le mille e una notizia di vita viareggina” di Francesco Bergamini va in ristampa

Considerato la bibbia della storia della città torna in libreria a ridosso delle festività natalizie

Le mille e una notizia di vita viareggina di Francesco Bergamini va in ristampa

Il libro, che era letteralmente introvabile da anni, rivede la luce in questo 2020 che – anche se caratterizzato dall’emergenza coronavirus – per Viareggio rappresenta pur sempre i 200 anni dalla proclamazione a Città (1820).

Le mille e una notizia di vita viareggina di Francesco Bergamini torna finalmente in libreria a ridosso delle festività natalizie grazie ad una operazione di recupero storico resa possibile dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca, che con il suo prezioso contribuito ha permesso la ristampa di quello che si può considerare senza ombra di dubbio il più importante best seller di storia locale di Viareggio.

Il poderoso volume, uscito nella sua prima edizione nel lontano aprile del 1987 a cura della Pezzini Editore, era ormai esaurito da anni. Complice la doppia ricorrenza che si celebra in questi ultimi due anni – nel 2019 il quindicesimo della scomparsa di Francesco Bergamini, nel 2020 i duecento anni della proclamazione di Viareggio Città – la Pezzini Editore ha deciso di progettare la ristampa di quella che è considerata a giusto titolo la bibbia della storia della città. In questo è stata affiancata da un comitato composto da storici, studiosi, intellettuali e giornalisti versiliesi che hanno sposato l’idea con l’intenzione di dare vita ad una serie di iniziative collaterali in ricordo di Francesco Bergamini che, a causa delle restrizioni legate alla pandemia, dovranno necessariamente essere posticipate ad altri periodi.

La ristampa del libro, però, resterà come eredità tangibile di questo 2020. Una ristampa fedele all’originale sia nel formato (23×32,5) che nella qualità e nella preziosa rilegatura cartonata (per una questione pratica non è stata riproposta la sovracopertina). Un progetto importante anche da un punto di vista economico, ma che proprio grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca ha potuto vedere la luce regalando ai viareggini – e più in generale ai cultori della storia locale – l’opera più importante mai scritta fino ad oggi che racchiude in ordine cronologico le “mille e una notizia” (per dirla con Bergamini) di Viareggio dal 1169 fino al 1940. E proprio grazie all’intervento della fondazione bancaria, la Pezzini Editore è riuscita a mantenere il prezzo di copertina ad un costo contenuto in relazione alla qualità e all’eleganza del prodotto nonché alla mole dell’opera (oltre 400 pagine di grande formato con centinaia di foto d’epoca).

Per i tanti appassionati di storia viareggina, appuntamento dunque fra pochi giorni nelle principali librerie della Versilia che, lo ricordiamo, restano aperte anche in questo periodo di lockdown.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.