Le rubriche di Lucca in Diretta - Viaggi

Weekend outdoor in Toscana: a spasso tra le mete più insolite

Più informazioni su

Il desiderio di prendersi una vacanza prima che inizino le ferie comincia a farsi sentire? Il weekend è il momento migliore per farsi sorprendere dai luoghi meno conosciuti, i quali riservano solitamente un fascino artistico impagabile, dei punti panoramici irresistibili, e una coinvolgente vita culturale. In un viaggio in Toscana s’incontrano paesini arroccati sulle colline, cascate e vigneti, anfiteatri naturali, borghi secolari dalla ricca tradizione rustica, spesso definiti “fuori rotta” ma che non mancano mai di emozionare. L’evasione del fine settimana può snodarsi in luoghi che si mostreranno come un crescendo di bellezza. Si potrebbe:

  • Scoprire l’Eremo di Montesiepi
  • Sbirciare le Vie Cave
  • Lasciarsi suggestionare dalle luci del Ponte del Diavolo
  • Passeggiare tra gli itinerari dell’Unesco

Dall’Abbazia a cielo aperto al richiamo delle vie etrusche

Se si desidera abbandonare le strade asfaltate con i rumori caotici delle grandi città, si deve provare il silenzio misterioso dell’Eremo di Montesiepi a San Galgano. Sono le rovine di un’Abbazia a cielo aperto, la cui cappella custodisce la famosa Spada nella Roccia, che ricorda la mitica Excalibur. Secondo la leggenda, era stata trafitta nel 1180 da un nobile di Chiusdino per consacrare il momento in cui si convertì al cristianesimo. Per assecondare la passione per i misteri del passato ci si deve spostare per un tragitto di 50 minuti fino alle Vie delle Cave: dieci suggestive vie che fanno parte della rete viaria etrusca nel territorio compreso tra Sovana, Sorano e Pitigliano. Da questi sentieri si passa attraverso il Parco Archeologico per incamminarsi tra la vegetazione di felci, edere, licheni, liane. Di sera, l’appuntamento è a Lucca con lo spettacolo delle tre luci del Ponte del Diavolo.

Seguire i percorsi patrimonio dell’Unesco

Questo weekend fuori dai confini spinge anche a esplorare i luoghi dove trovare un contatto intimo con la natura e prendersi una pausa di benessere. Ad esempio, concedersi una passeggiata nel Parco dell’Orecchiella sarà come disintossicare la mente e il corpo per tornare a casa completamente rigenerati. Prima di rientrare vi sono ancora due tappe nel verde, dichiarato patrimonio dell’Unesco, ovvero il Giardino di Boboli e il Giardino Mediceo di Pratolino, in cui si può passeggiare tra cedri, farnie, ippocastani e querce. I più fortunati, possono anche avvistare volpi, lepri e daini. Dopo aver fatto scorta di panini con trippa e lampredotto, coccoli fritti e un gottino di vino, giunge il momento di fare una pausa pranzo nel Parco della Val d’Orcia, aggiunto nella lista dei siti dell’Unesco nel 2004. Lungo la strada verso San Quirico d’Orcia, in direzione di Pienza, si assisterà all’arcobaleno di colori che prende forma grazie ai tulipani selvatici, la senape selvatica, la sulla e la lupinella. La Toscana, già in cima ai desideri dei turisti e nei trend di viaggio del 2020, è stata menzionata dalla Guida Lonely Planet come Best in Travel 2021.

Viaggiare nel weekend accresce la voglia di visitare nuovi posti

Mettere poche cose in valigia, quelle essenziali, ricaricarsi di buonumore e predisporsi alla conoscenza di luoghi diversi dal solito: sono questi gli ingredienti per trascorrere un weekend di totale relax in Toscana. Sia che si scelga di raggiungere un evento enogastronomico, una delle spiagge della costa dell’Etruria o semplicemente di far zig zag tra la Maremma e le colline del Chianti, la Toscana riuscirà a conquistare con i suoi colori, i suoi profumi, i suoi sapori davvero tutti. Questo weekend è solo un punto di partenza, l’inizio di un viaggio breve che apre a prospettive inaspettate e, più di tutto, fa riscoprire il piacere di godersi appieno i momenti liberi e di fare di un viaggio, seppur breve, un’esperienza indimenticabile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.