Un grazie alla polizia: “Mi hanno fatto credere nella giustizia”

Lettera di una donna al termine di uno spiacevole episodio al corpo lucchese

Un ringraziamento per l’attività della polizia di Lucca. Arriva da una donna alla fine di una situazione che si è risolta positivamente.

“Vorrei ringraziare ancora – scrive la signora – il corpo di polizia di Lucca, e i colleghi dell’ispettore Cozzolino, ispettore Biagioni, vice Nuti e tutti coloro che li hanno assistiti nella risoluzione della mia spiacevole avventura. Vorrei ringraziarli per avermi creduto, per avermi fatto credere nella giustizia. Sono i poliziotti come voi che ogni giorno lavorano per la sicurezza di noi cittadini, che fanno si che le persone apprezzino il vostro difficile lavoro”-

“Quando si pensa alla polizia – conclude – si immagina un ambiente ostile e, invece, una volta trovato il coraggio di venire da voi, sono stata accolta, ascoltata e sono stata guidata e consigliata nel migliore dei modi. Mi avete aiutata e io vi sono grata e spero che le persone come me possano credere in voi ogni giorno di più. Ho trovato persone care, in grado di aiutarmi e sostenermi. Grazie a voi e a tutto il corpo di polizia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.