2 giugno fra celebrazioni e centrodestra in piazza. Del Ghingaro: “Due modi diversi di concepire lo Stato”

Il sindaco: "Opposizione in piazza ammassata e senza cura delle indicazioni anti contagio"

Centrodestra in piazza a Viareggio, il sindaco Giorgio Del Ghingaro stigmatizza la manifestazione. E lo fa mettendola a paragone alla sobria celebrazione della Festa della Repubblica, dovuta alle norme in vigore per limitare la diffusione del contagio.

“Due modi diversi di concepire il rispetto delle regole e delle prescrizioni – dice Del Ghingaro –  In una piazza ammassati, chiamando a raccolta iscritti e simpatizzanti di Lega e Fdi: senza cura alcuna delle indicazioni contro il contagio, senza rispetto per chi non ce l’ha fatta o per chi lotta ancora. Per chi ogni giorno mette a rischio la propria vita per curare gli ammalati”.

In un’altra piazza le istituzioni con l’Anpi – sottolinea – la richiesta preventiva di lasciare solo ad alcuni il compito di rappresentare tutti, in ossequio alle direttive ministeriali. Due modi diversi di concepire lo Stato. Buona festa della Repubblica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.