Lucca Teatro Festival al via: eventi in tutta la provincia foto

Con uno spettacolo al Real Collegio al via la sesta edizione della rassegna dedicata a bambini, ragazzi e a tutta la famiglia

Pronta al via la sesta edizione di Lucca Teatro Festival con una serie di eventi che avranno come palcoscenico tutto il territorio della provincia di Lucca. Il calendario degli spettacoli spazia con iniziative a 360 gradi: non mancheranno naturalmente gli spettacoli dedicati ai bambini e ai ragazzi e per tutta la famiglia, che saranno il fulcro dell’iniziativa che si protrarrà per tutta l’estate, fino all’8 settembre.

L’apertura delle danze avrà luogo domani (8 luglio) alle 21 nel chiostro Santa Caterina del Real Collegio con lo spettacolo Nino cerca un amico.

Gli altri eventi si terranno nel cortile del centro culturale Agorà, in piazza Cesare Battisti a Ponte a Moriano, in piazza Aldo Moro a Capannori, nel camelieto di Sant’Andrea di Compito e in piazza Felice Orsi a Porcari.

“È stato importante recuperare manifestazioni come Lucca Teatro Festival, perché è importante dare un messaggio della riapertura dei luoghi e degli spazi dedicati alla cultura – dice Stefano Ragghianti assessore con delega alla cultura del comune – Lucca Teatro Festival ha un fitto calendario ed è un evento conosciuto e di grande successo, giunto alla sesta edizione, che ha come palcoscenico la nostra città, la nostra provincia, il nostro territorio”.

“Abbiamo vissuto dei momenti difficili in questi ultimi mesi, in cui la prima preoccupazione è stata quella di preservare la vita e l’esistenza, assicurando ai cittadini comunque le esigenze primarie – aggiunge Ilaria Vietina, assessora alle politiche formative del comune di Lucca – Ma tra le esigenze primarie c’è anche il nutrimento delle capacità cognitive, specialmente per le nuove generazioni. Oggi possiamo misurare i danni che abbiamo subito da un punto di vista economico, ma è più difficile farlo con i danni culturali e psicologici. Per potersi rialzare occorrono iniziative come questa, per grantire la sopravvivenza culturale e recuperare dei momenti educativi, rivolti specialmente alla fascia d’età dei più piccoli, che sono stati tra i soggetti più a rischio in questa emergenza. Condivido pienamente e ringrazio per l’impegno dell’assessorato alla cultura che ha fatto davvero l’impossibile per la realizzazione di questa manifestazione”.

Ai ringraziamenti si unisce anche Maria Teresa Leone, consigliera comunale e provinciale: “Un sentito ringraziamento a La cattiva compagnia e a tutti coloro che si sono impegnati per la realizzazione di questa bellissima iniziativa. La formazione e la cultura sono indispensabili per i bambini e mi fa piacere che in queste iniziative siano state coinvolte anche le loro famiglie. In questi giorni stiamo annunciando veramente una quantità enorme di eventi di questo genere e bisogna ammettere che l’emergenza Covid può aver portato anche delle note positive, ad esempio, il fatto di dover realizzare eventi in luoghi sempre diversi, può stimolare tutti a conoscere meglio il nostro territorio”.

“A nome del comune di Porcari ringrazio per gli spettacoli che si terranno qua, ci tenevamo tanto a presentare degli eventi adatti ai più piccoli e per arrivare a questo punto abbiamo fatto tutto di corsa per non perdere tempo, superando mille difficoltà – spiega Roberta Menchetti, assessora con delega alla cultura del comune di Porcari – Voglio fare una riflessione sugli spettacoli proposti dal festival quest’anno, perché si pongono come momenti culturali molto profondi, che messi a confronto con iniziative degli scorsi anni hanno un maggior valore, immagino che l’emergenza Covid abbia contribuito per raggiungere questa profondità. Questo per dire che non tutto il male viene per nuocere”.

Marcello Bertocchini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, sottolinea il contributo messo in campo per la realizzazione di eventi culturali su tutto il territorio: “La politica della Fondazione è stata quella di impegnarsi con degli sforzi enormi per trovare le risorse aggiuntive per rispondere a questa emergenza, tutto ciò è stato fatto senza intaccare i fondi destinati agli eventi. I fondi sono stati distribuiti e in alcuni casi rimodulati per fare di tutto per non spegnere quelle fiammelle che si erano create, per far ein modo che rimanessero accese, perché si sa che farle riprendere a quel punto è un’impresa molto difficile”.

“Prima di tutto voglio ringraziare i tanti partner che hanno partecipato alla realizzazione di questo festival, anche il comune di Capannori in cui sono previsti due spettacoli in piazza Aldo Moro e tre nel camieleto di Sant’Andre di compito – dice Giovanni Fedeli, direttore artistico del festivalLa manifestazione ha una grande diffusione territoriale, non soltanto nei centri cittadini ma anche nelle periferie come a Ponte a Moriano. Questa delocalizzazione ci permette di raggiungere più famiglie possibili, con spettacoli gratuiti, offrendo la possibilità di vivere un teatro in modo sicuro, tranquillo e divertente.

Il festival avrà inizio domani (8 luglio) al Real Collegio con uno spettacolo della compagnia Baule Volante dal titolo Nico cerca un amico. La maggior parte degli spettacoli presentati sono rivolti ai più piccoli e alle famiglie, non mancheranno però momenti di buonuomore con uno degli ospiti più importanti dell’intera manifestazione, Vincenzo Albano, comico di Zelig”.

“All’Agorà presenteremo degli spettacoli di arti circense e da strada, verrà allestito un piccolo palco con dei posti a sedere nel cortile interno del centro culturale, in modo da mantenere distanze utili e sicurezza – prosegue – Sempre all’Agorà da oggi sarà possibile visitare l’esposizione degli elaborati artistici dei bambini e dei ragazzi delle scuole della provincia di Lucca, il cui tema è Il mondo alla rovescia. Infine ricordiamo che tutti gli eventi sono gratuiti ed è possibile partecipare fino ad esaurimento dei posti, è raccomandata la prenotazione ed è buona norma presentarsi all’ingresso in anticipo rispetto all’orario di inizio dello spettacolo, nel massimo rispetto dei protocoli di sicurezza”.

Gli appuntamenti sono quasi tutti in fascia serale alle 21, tranne alcuni nel tardo pomeriggio alle 18, e prevedono spettacoli per bambini di tutte le età, presentati da compagnie provenienti da tutta Italia, ma anche serate per tutti con musica e comicità, dai popolari artisti lucchesi Matteo Cesca e Meme Lucarelli, fino ad un ospite in arrivo direttamente da Zelig e Colorado, il comico Vincenzo Albano.

Si parte mercoledì (8 luglio) con Nico cerca un amico della compagnia Il baule volante, al chiostro di Santa Caterina del Real Collegio a Lucca, alle 21.

Sabato 11 luglio sarà la volta de La Musicastrocca in piazza Felice Orsi a Porcari, alle 21. La Musicastrocca, con Massimiliano Maiucchi e Alessandro D’Orazi. Un concerto per cantare, mimare e giocare tra le rime e le note. Lo spettacolo alterna le filastrocche di Massimiliano Maiucchi a canzoni tradizionali. Dai 3 anni in su.

Per alcuni spettacoli sarà necessaria la prenotazione, comunque sempre consigliata: prenotazioni@luccateatrofestival.it

Il programma completo di tutti gli appuntamenti del Festival e tutte le informazioni si trovano sul sito www.luccateatrofestival.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.