Cannabis legale e concentrazione di THC ammissibile

Più informazioni su

Le confezioni di canapa light che vengono realizzate in base a quanto previsto dalla legge 242/2016 sono poste in vendita come articoli da collezione; o, per essere più precisi, come prodotti che sono destinati unicamente ad attività di ricerca, ad attività dimostrative, ad attività didattiche, a uso tecnico o a uso collezionistico. Tali confezioni sono disponibili nei negozi di sigarette elettroniche, nelle tabaccherie e nei cosiddetti grow shop, vale a dire i punti vendita specializzati nel commercio di prodotti a base di cannabis, ormai diffusi anche nel nostro Paese. Non vanno dimenticati, poi, i distributori automatici, aperti 24 ore su 24.

Che cosa rende light la cannabis

Chi preferisce lo shopping online, d’altro canto, può fare affidamento sui tanti e-commerce che permettono di usufruire di erba legale con spedizione gratuita. Ma quali sono le caratteristiche in base alle quali la cannabis può essere definita light? Tale peculiarità deriva dal contenuto ridotto di THC, che è il principio psicoattivo da cui dipende, in fin dei conti, la sensazione di sballo che si percepisce quando si consuma la marijuana tradizionale. Se nelle erbe illegali più potenti la concentrazione di THC può andare oltre il 20%, nel caso della cannabis legale deve essere inferiore allo 0.6%.

La concentrazione di THC

Non a caso si presta la massima attenzione, per le etichette delle confezioni dei prodotti derivati dalla cannabis legale, nel precisare qual è la concentrazione di THC, specificando che la produzione è avvenuta in conformità con le prescrizioni di legge. A volte ci si può imbattere in una scritta che segnala che si ha a che fare con un prodotto non stupefacente, mentre in altri casi si indica che l’articolo non è sottoposta alla normativa prevista dal DPR 309 del 1990, vale a dire il Testo unico delle leggi per la disciplina delle sostanze stupefacenti.

I prezzi

Sono diverse le grammature a disposizione per i pacchetti, con costi che in media vanno da un minimo di 7 euro al grammo a un massimo di 12 euro: è possibile scegliere tra i pacchetti da 1 grammo, quelli da 2, quelli da 5 o quelli da 10. A incidere sul prezzo, oltre ovviamente alla quantità, sono altre caratteristiche che incidono sulla qualità di ciò che si compra, come per esempio la presenza all’interno di semi, che scoppiettano quando bruciano. In qualsiasi caso, la vendita è sempre proibita nel caso in cui gli acquirenti non siano maggiorenni.

Chi è interessato alla canapa light

Il cliente tipo è un adulto tra i 30 e i 40 anni di età: spesso si tratta di persone che hanno già avuto modo di assumere cannabis illegale e che, ovviamente, ora preferiscono optare per quella legale. I distributori automatici rappresentano un canale di vendita di successo, sia perché sono operativi a tutte le ore del giorno e della notte, sia perché permettono di portare a termine i propri acquisti senza dover avere a che fare direttamente con il commerciante.

Che cosa si può coltivare

Le varietà di piante di canapa destinate alla coltivazione devono essere registrate all’interno del catalogo delle specie stabilito a livello europeo. Dalle coltivazioni si possono ottenere tanti prodotti: nel novero dei semilavorati di canapa, per esempio, vale la pena di citare i carburanti, gli oli e la fibra; ma non vanno scordati anche i cosmetici e gli alimenti. Ancora, sono comuni le coltivazioni dedicate al florovivaismo e quelle che generano materiale organico utile per lavori di bioedilizia, per attività di bioingegneria o per la concimazione di terreni. La legge non fa riferimento, invece, a un uso ricreativo della cannabis light.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.