Quantcast

Al via l’ampliamento del cimitero della frazione di Pariana

È il terzo intervento dopo quelli di Villa Basilica e Colognora sul territorio

Ampliamento in vista per il cimitero della frazione di Pariana, a Villa Basilica. È iniziata la progettazione di venticinque nuovi loculi all’interno del perimetro originario, che saranno realizzati con una struttura leggera. Il nuovo edificio, infatti, sarà un prefabbricato di dimensioni contenute, predisposto per accogliere sia bare che urne cinerarie.

Il costo dell’intervento ammonta a circa 50mila euro ed è totalmente finanziato dal bando regionale per i piccoli comuni, che riserva contributi straordinari ai territori con una popolazione inferiore ai 5mila abitanti, per investimenti sul territorio.

Il bando regionale ha stanziato fondi per il triennio 2020-2022 e il Comune di Villa Basilica ha ottenuto un contributo complessivo per 160 mila euro.

“Grazie al bando regionale – spiega il vicesindaco Giordano Ballini – potremo realizzare questo intervento e risolvere l’emergenza di spazi per le tumulazioni. Con i fondi stanziati costruiremo un edificio a basso impatto ambientale e in linea con le previsioni anti sismiche. Il fabbricato conterrà nuovi loculi per la frazione di Pariana e sarà riservata anche un’area per le urne cinerarie. In questo modo daremo la possibilità ai cittadini, soprattutto quelli più anziani, di rendere omaggio ai propri defunti senza doversi spostare troppo da casa.”

Quello di Pariana è il terzo intervento sui cimiteri delle frazioni: nel 2020 sono stati ampliati quelli di Villa Basilica e Colognora, con lavori per quasi 60 mila euro; per il 2022 sono previste opere di manutenzione delle strade comunali. Oltre ai nuovi loculi e all’ossario, a Pariana sono anche previsti la costruzione di alcune tombe doppie a terra, l’esecuzione di piccoli lavori di manutenzione dei vialetti interni e la sistemazione delle aree esterne adiacenti al cimitero.

I tempi per la realizzazione del progetto sono dettati dal bando stesso: l’inizio dei lavori è previsto per l’estate e l’opera sarà consegnata entro quattro mesi dall’apertura del cantiere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.