Quantcast

Teatro, didattica e mostre: l’ex Muf entra nel circuito stabile degli eventi

Approvate le linee guida per la gestione degli spazi al piano terreno delle ex scuderie ducali di piazza S. Romano

Il piano terra delle ex scuderie ducali di piazza San Romano rientrerà in maniera organica nel circuito degli spazi dedicati alla cultura della città.

Lo ha deciso la giunta Tambellini, che a questo proposito ha approvato martedì scorso (31 agosto) le linee di indirizzo che serviranno a orientare le scelte dell’amministrazione per il futuro, con una precisa ripartizione degli spazi del piano terra dell’immobile che ha ospitato fino al 2014 il Muf e che d’ora in poi saranno in parte destinati a iniziative temporanee gestite direttamente dal Comune, in parte saranno invece destinate ad attività teatrali e scenotecniche e in parte alla didattica.

“Gli ampi locali delle scuderie ducali – spiega l’assessore alla cultura Stefano Ragghianti – stanno ospitando attualmente una delle mostre di Cartasia, con risultati di grande interesse e suggestione. Con questa delibera l’amministrazione intende procedere alla loro ulteriore valorizzazione. In particolare, l’idea è quella di gestire direttamente una parte di essi e due altre porzioni invece in partenariato con enti pubblici o privati. Vogliamo che questo luogo si caratterizzi come luogo di produzione e fruizione di cultura e che sia animato da progetti, esposizioni e attività per tutto il corso dell’anno. Le ex scuderie ducali in questo modo potranno essere reinserite a pieno titolo anche tra i complessi monumentali che fanno parte del sistema congressuale comunale lucchese”.

Adesso dopo l’approvazione delle linee di indirizzo da parte della giunta Tambellini saranno attivate le procedure pubbliche per ricercare soggetti interessati a collaborare nella gestione di due delle tre porzioni funzionali individuate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.