Quantcast

Stabilizzato un altro dipendente del Comune di Altopascio

Il vicesindaco Toci: "Obiettivo per il 2026: zero precari al servizio dei cittadini nell'ente"

Una nuova stabilizzazione al Comune di Altopascio. Lo annuncia il vicesindaco Daniel Toci.

“Il precariato nella pubblica amministrazione – spiega Toci – non è una soluzione alla carenza di organico. Questo è un dato di fatto. Fatta eccezione per i lavori stagionali, non è possibile investire sul personale a tempo determinato, non si può programmare e organizzare i servizi quando chi li svolge ha la scadenza come uno yogurt. È il motivo per cui continuiamo ad eliminare il precariato all’interno dell’ente“.

“Dopo tre anni di lavoro – annuncia il componente della giunta – è stato possibile procedere alla stabilizzazione di un’altra persona che da oggi è in servizio a tempo indeterminato nel comparto cultura e turismo del Comune di Altopascio. Si riducono perciò a due, le persone con un contratto a termine. Obiettivo 2026: zero precari al servizio dei cittadini del Comune di Altopascio“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.