Menu
RSS

Voglia di volare: con lo yoga si può

patriziamartinelliIn questi giorni di inizio estate a parecchi di noi è capitato di guardare il cielo azzurro, di seguire il volo degli uccelli, di ascoltarne il canto e forse a molti è venuta voglia di volare. Trovarsi immersi nell’aria ci farebbe percepire una leggerezza insolita, la possibilità di non sentirsi schiacciati. Basta volare un poco sulle ali di questa fantasia che ci appare possibile liberarci dai fardelli, dai pesi che ci tormentano e ci affannano e che ci portiamo dietro (come rabbie, rimorsi, rancori, rimpianti) o che ci ingabbiano (come cupidigie, paure, invidie, attaccamenti).

Leggi tutto...

Micoterapia: funghi alleati della salute

OmbrettaVelottiL’uomo ha compreso sin dall’antichità la potenza dei funghi; ha capito come riconoscere quelli “cattivi”, la cui ingestione può portare anche alla morte, da quelli “buoni”, ottimi a tavola o importanti alleati della salute.
I funghi sono presenti in ogni regione della terra (tranne che nell’area delle calotte polari), e rappresentano l’anello di congiunzione tra il mondo vegetale e quello minerale, tanto particolari, da essere inclusi in un regno a parte: il regno dei funghi o Miceti.

Leggi tutto...

Gorse, il fiore della speranza

TamaraDelFavaLa speranza viene considerata come uno dei doni più preziosi della vita perché permette di andare avanti anche quando la situazione che si vive non offre molte opportunità. La speranza è intimamente legata ai sensi ed è la capacità umana di riunire tutte le nostre forze e di concentrarle per riuscire a raggiungere un obiettivo. La parola speranza deriva dalla radice sanscrita spa-, che significa “tendere verso una meta”. Ed è proprio questo che significa sperare: protenderci verso qualcosa che non possiamo ancora vedere, ma che ci aiuta ad andare avanti. Quando speriamo in qualcosa, ci sentiamo bene, pieni e motivati.

Leggi tutto...

Essere uno con l'universo attraverso i simboli dello Yoga Ratna

patriziamartinelliMi sono trovata a camminare su un’immensa spiaggia deserta a pochi chilometri da casa. Le mie impronte sulla sabbia duravano poco ma in quel breve tratto di tempo mantenevano il sapore del peso del mio corpo che veniva accolto dalla terra, poi erano cancellate da un vento forte che, però, si rendeva piacevole sulla pelle. Il rumore del mare prevaleva su tutto: continuo e maestoso segnava il ritmo di una musica sacra. Il calore del sole bruciava sulla testa e riscaldava il corpo così come asciugava la sabbia ed i tronchi sparsi su di essa. Lo sguardo raggiungeva la linea dell’orizzonte da un lato ed il profilo delle montagne dall’altro. Era uno spazio grande, immenso, infinito quello che mi circondava. Cosa rappresentavo io in quel contesto? Mi sentii quello che ero: un piccolo punto nell’Universo. Eppure è bastato portare l’attenzione verso di me per entrare dentro e sentire che c’era spazio in me, un bello spazio. Ho desiderato approfondire questo ascolto e mi sono seduta facendo in modo che il mio corpo si sentisse comodo e stabile ed accettasse l’immobilità. Ciò che ho verificato è stata un’esperienza yogica che non richiede abilità pregresse ma soltanto la curiosità di esplorarsi e la volontà di dedicare del tempo alla crescita personale. Per questo voglio condividerla, facendola precedere da alcune informazioni che possono aiutare a gustarla maggiormente.

Leggi tutto...

Stagionalità del pesce, vantaggio per salute e ambiente

VelottiQuando ci rechiamo a fare la spesa, di solito riconosciamo le verdure e la frutta di stagione, controlliamo il paese di provenienza e spesso anche la regione nel caso di prodotti italiani; questo non sempre succede al banco del pesce. Infatti, la maggior parte delle persone non fa caso alla stagionalità del pesce, le specie ittiche si trovano esposte tutte insieme, sia che siano pescate o che siano allevate e si fa poco caso alle etichette.

Leggi tutto...

Stress sale della vita, ma troppo fa male

TamaraDelFavaMal di testa, stanchezza, mal di stomaco, insonnia, ansia. Sono solo alcuni dei malesseri usualmente correlati allo stress. Ma cos'è in realtà lo stress? Non è altro che la capacità del nostro organismo di adattarsi alle richieste di cambiamento che provengono dall'ambiente in modo da raggiungere un equilibrio migliore. Hans Selye, il padre della ricerca sullo stress che per primo ne ha scoperto i meccanismi alla base, lo definì "il sale della vita", cioè qualcosa di indispensabile che tuttavia se assunto in dosi eccessive fa male. Dal punto di vista evolutivo, lo stress ha avuto una funzione salvavita in quanto i suoi circuiti si attivano in millisecondi e ci mettono in grado di affrontare prontamente la minaccia, nella vita di tutti i giorni quando ad esempio incontriamo una difficoltà o affrontiamo una sfida importante, al fine di aiutarci a risolvere al meglio il problema.

Leggi tutto...

Cogliere la gioia della vita con lo Yoga Ratna

patriziamartinelliPiù di venti anni fa a Milano, in un padiglione della fiera del Sana, nel gran mercato del benessere, partecipai ad un seminario di yoga tenuto da Gabriella Cella. Fu un tuffo nella poesia, nella serenità e nella gioia, nonostante il contesto disturbante. Lei ci guidava con umiltà ed amore ad osservarci, ad ascoltarci, lasciando che la nostra mente si acquietasse, così come si stava acquietando il nostro corpo mentre il respiro lo plasmava e lo induceva a trasformarsi in quelle forme che erano dense di un significato simbolico che apprezzavo ma non comprendevo ancora. Percepivo che mi indicava un cammino che aveva un cuore e nel seguirlo ho scoperto dove si nascondevano le mie difese, ho visto apparire domande che potevo lasciare aperte, ho visto aspetti di me che non conoscevo, ho compreso le radici di tanti miei atteggiamenti nei confronti dell’esistenza. Ogni scoperta portava e porta nella mia vita quella gioia che è già dentro ognuno di noi, che è alla base della consapevolezza, basta farla diventare manifesta Gioia e beatitudine sono designati in sanscrito dalla parola Ananda: non è la felicità che, pur esaltante, inebriante, appagante, ha durata breve; non è un piacere cercato (che sempre risponde alle necessità dell’ego e dunque accresce la sofferenza), ma un piacere non cercato ed accolto con stupore quale dono dell’Universo. La gioia, la beatitudine ci portano in uno stato d’animo che trascende sia il piacere (da accogliere con gratitudine) che il dolore (da accogliere con pazienza), perché in questo mondo in cui regna la dualità perseguire qualcosa in modo pertinace si trascina dietro il suo opposto. La ricerca dell’equilibrio tra gli opposti porta a vivere il legame con la totalità della realtà, in cui il microcosmo è in perfetta unione con il macrocosmo, la piccola tessera del mosaico con il grande mosaico dell’Universo, e così si può divenire consapevoli della presenza calma, gioiosa e potente che sta dentro di noi: il nostro io più reale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

-->