Menu
RSS

La carica dei 456 al White Party a Villa Mansi - Foto

10304873 10152188120137683 7738027454928793167 nVilla Mansi si è vestita di bianco ieri (14 giugno): a partire dalle 19,30 è stata il meraviglioso set del White Party organizzato da Andare Oltre si può. Il successo della manifestazione è andato ben oltre le stesse aspettative degli organizzatori, con quattro tavolate gremite con commensali tutti rigorosamente vestiti di bianco: in tutto 456 partecipanti. Del resto la sorpresa ha giocato i suoi effetti: la location, villa Mansi, è stata rivelata dagli organizzatori dopo settimane di attesa ed ha alzato la posta. I commensali sono arrivati e hanno cominciato ad allestire le tavolate, apparecchiando con accessori portati da casa.

Leggi tutto...

Tutto pronto per il White Party di Andare Oltre si Può a Villa Mansi

Cresce l'attesa per l'evento del 14 giugno organizzato a Villa Mansi da Andare Oltre si Può. L’idea è semplice e aperta a tutti. Ci si veste di bianco, si porta da casa tutto l’occorrente: si apparecchia, si mangia insieme e si condivide tempo e luogo con parenti e amici. Risultato un grande cena all’aperto, semplice ed elegante, dove l’incantevole scenografia, unica e suggestiva, è realizzata dai partecipanti, gli unici protagonisti. “Volevamo creare un’occasione di incontro, di convivialità e di serenità – racconta Domenico Raimondi, art director di Andare oltre si può e ideatore dell’iniziativa – Un momento in cui le famiglie dell’Associazione Down, gli amici di Aosp, gli artisti e tutti coloro che vorranno partecipare, potessero vivere una serata speciale e magica all’insegna dell’eleganza, del gusto e dell’educazione. Rigorosamente tutti vestiti di bianco perché è il colore della semplicità e della luce, capace di far risaltare noi stessi, i nostri visi, il nostro essere".

Leggi tutto...

Andare oltre si può e Lu.C.C.A., partnership in una mostra

03Per due settimane, dal 31 maggio al 15 giugno 2014, Life game balance, opera di Anthony Moman vincitore del Premio Andare oltre si può 2013, e Smile, opera di Mauro Braglia vincitore della sezione scultura e design, saranno esposte al Lucca Center of Contemporary Art. L’occasione nasce dalla vicinanza che il Lu.C.C.A. Museum, sin dai primi momenti, ha espresso al team di Andare oltre si può seguendo con interesse il progetto artistico-culturale di solidarietà nato a Lucca. Life game balance, dell’artista londinese Anthony Moman, vincitore del Premio Aosp 2013,  colpisce da subito per la particolare proposta: non un quadro, ma sei quadri in un’unica opera capace di generare possibilità illimitate. I 64 blocchi in legno dipinti con acrilico rimandano alla sindrome di Down, detta anche trisomia 21, condizione cromosomica causata da presenza di tutta o di parte della terza coppia del cromosoma 21.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter