Attenzione
  • JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /home/luccadir/sito2015/public_html/images/nuovosito/carnevaleprociv
Avviso
  • There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/nuovosito/carnevaleprociv
Menu
RSS

Previdenza e assistenza sanitaria, seminario Fisascat Cisl

medici ospedaleI diritti dei lavoratori in tema di welfare, previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa saranno più chiari e a "pronto uso" dopo il seminario informativo promosso da Fisascat Cisl Toscana Nord che si svolgerà venerdì (18 novembre) dalle 9,30 alle 14 alla Cassa Edile di Lucca, in via Fornacette e dei Petrocchi, vicino all'uscita Lucca Est dell'autostrada.

Leggi tutto...

Carnevale, pronta la macchina di protezione civile

comunicato stampaServizio di nursery, numerazione dei lampioni contro gli smarrimenti, assistenza sanitaria, sono solo alcuni dei servizi della protezione civile comunale all’interno dei corsi mascherati: un sistema collaudato che garantisce un elevato standard di sicurezza.
"Abbiamo pianificato una serie di attività finalizzate alla tutela dell’incolumità – spiega l’assessore alla Libertà urbana Maurizio Manzo – con un importante novità rispetto agli scorsi anni. Avremo infatti squadre operative di volontari per un’opera di monitoraggio e controllo delle zone nevralgiche circostanti l’area esterna del corso".
Hanno infatti offerto la loro disponibilità alcune associazioni di volontariato a matrice ecologico ambientale (guardie ecozoofile Ekoclub, associazione nazionale polizia di stato, associazione nazionale carabinieri e guardie ambientali d’Italia). I volontari saranno coordinati dalla sala operativa di protezione civile dove un loro referente manterrà costantemente i contatti radio.
"In manifestazioni di questo genere – continua - con un così alto afflusso di persone, possono presentarsi molte problematiche. Dai bambini che si trovano, agli anziani che perdono il senso dell’orientamento. Ma anche malori, o necessità legate ai neonati o alle persone non autosufficienti".
"Soggetti deboli insomma – continua l’assessore - che hanno bisogno di attenzione maggiore: anche da parte della Protezione Civile. Per questo verranno messi in essere tutti gli accorgimenti necessari a far fronte alle più comuni emergenze".
"La presenza di forze dell’ordine (polizia di stato, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale, polizia provinciale, capitaneria di porto) vigili del fuoco, servizio 118, strutture di volontariato (Anpas-Croce Verde, Croce Rossa Italiana, misericordie, Libeccio Club, Ser Radio Emergenza), e di altri enti come Toscana Energia, Telecom, Viareggio Patrimonio, Sea, Gaia, consentono di adottare la massima operatività, non solo in ambito d’intervento ma anche in attività preventiva e di servizi alla persona".
"La macchina operativa ha il suo nucleo centrale in Piazza Mazzini – conclude Manzo –. Saremo in costante contatto con gli uomini lungo il percorso, in coordinamento con le altre forze del territorio".

Il Coc (Centro Operativo Comunale)
Il Centro Operativo si struttura all’interno di uno shelter, struttura mobile e modulabile gentilmente concessa in uso gratuito dalla Protezione civile della città metropolitana di Firenze. All’interno ci sono linee telefoniche, adsl, fax, centrale meteo, sala radio, centrale unificata delle telecamere che sorvegliano il lungomare.

Attività preventiva contro gli smarrimenti: segnaletica lampioni
Gli smarrimenti gestiti dal Centro Operativo comunale, negli ultimi 5 anni sono stati mediamente 25 di cui il 70 per cento riguardante minori al di sotto di 13 anni e il 25 per cento anziani non autonomi. Numero che hanno obbligato gli addetti ai lavori ad affrontare questa vulnerabilità con ogni accorgimento possibile sotto il profilo dell’informazione. Per questo di è deciso di numerare i lampioni all’interno del circuito (da 1 a 28) in modo che chiunque possa avere un punto di riferimento certo.

Nursery
Una tenda pneumatica ospita un piccolo centro specializzato per le necessità dei più piccoli. Grazie alla collaborazione con la Croce Rosa Italiana e l’Asp di Viareggio (farmacie comunali) è stata confermata di fronte Hotel Royal (Lampione 16) la nursery che ha offre servizi gratuiti alle famiglie al carnevale, una idea degli ultimi anni che sta avendo sempre un grande successo con circa 250 mamme e bambini che vi si rivolgono. Dentro si trova un ambiente riscaldato dove, in tutta comodità, i genitori potranno agevolmente attuare tutto quanto necessario per le esigenze dei loro piccoli, scalda biberon, fasciatoi, e personale specializzato sarà presente per ogni esigenza.

Posti medici avanzati
Grazie al coordinamento del Servizio 118 in collaborazione con Croce Verde - Croce Rossa – Misericordia, è organizzato in via Giotto il centro sanitario unificato avanzato, punto di riferimento per le autoambulanze previste dal piano del servizio 118 Asl 12 – Viareggio e dislocate in tutto il circuito. In tende attrezzate, tanto da essere possibili anche brevi ricoveri, saranno garantite strutture e personale (medico e infermieristico) finalizzato ad ogni necessità sanitaria.

{gallery}nuovosito/carnevaleprociv{/gallery}

Leggi tutto...

San Luca, l'anziana è da dimettere. Anzi no

ospedaleprontosoccorsodue.jpgL'assistenza sanitaria, in particolare quella agli anziani, sotto la lente delle polemiche. Che fioccano da parte degli utenti del San Luca, poco interessati al fatto che sia in atto una riorganizzazione complessiva della sanità territoriale.
L'ultima segnalazione in ordine di tempo riguarda una signora di 95 anni ricoverata al San Luca. "Poco prima che la dimettessero - racconta la nipote - ha cominciato ad avvertire dolori forti all'addome. La prima dottoressa che l'ha vista ha detto che non c'erano i requisiti per poterla tenere ricoverata. Al cambio turno è stato chiesto l'intervento di un altro medico che era in servizio che, molto gentilmente, ha effettuato una visita accurata e un'ecografia. Risultato? Non è stata dimessa e tutt'ora sta sempre male a causa di alcuni calcoli". "Una donna di 95 anni - conclude la lettrice - non ha diritto di essere guardata e curata? Magari sono persone quasi al capolinea della proprio vita, ma non hanno diritto di passare gli ultimi giorni, mesi o anni soffrendo il meno possibile? In fondo se noi siamo qua è merito di queste persone".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter